PRIMAVERA 1 TIM - FINALE SCUDETTO 
Venerdì 14 Giugno 2019
ore 20,45 - Stadio Tardini di Parma 

ATALANTA-INTER 1-0  (0-0)

RETI: 84' Colley (A)

ATALANTA (4-3-2-1): Ndiaye; Zortea, Okoli, Heidenreich, Brogni; Da Riva, Ta Bi; Peli (90' Traoré), Kulusevski, Cambiaghi (66' Colley); Piccoli (90'+1 Gyabuaa).
A disp.: Nozza Bielli, Bergonzi, Girgi, Guth, Louka, Ghislandi, Cortinovis, Kraja, Pina Gomes
Allenatore: Brambilla

 

INTER (3-5-2): Dekic; Zappa, Rizzo, Nolan (86' Merola); Persyn (60' Grassini), Gavioli, Pompetti, Schirò, Corrado; Salcedo (71' Esposito), Colidio. 
A disp.: Pozzer, Stankovic, Van den Eynden, Ntube, Attys, Mulattieri, Roric, Gianelli, Pirola
Allenatore: Madonna

 

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido (assistenti Palermo di Bari e Dell'Università di Aprilia, quarto ufficiale Cudini di Fermo)

NOTE: Piccoli (A) ammonito al 15' per gioco scorretto. Colley (A) ammonito all'85' per essersi tolto la maglia dopo il gol.
AMMONITI: Piccoli (A), Colley (A)

ESPULSI: -

LA DIRETTA SU TUTTOATALANTA.COM

90'+4 - È FINITA! L'ATALANTA DOPO 21 ANNI TORNA A VINCERE LO SCUDETTO PRIMAVERA! Decide un gran gol di Colley nel finale, sfruttata l'unica disattenzione della difesa dell'Inter, che con tutti e tre i suoi elementi ha fatto benissimo.

90' - Quattro minuti di recupero. Doppio cambio per l'Atalanta: Traoré al posto di Peli e Gyabuaa per Piccoli.

86' - Sostituzione per l'Inter: Merola per Nolan, la squadra di Madonna tutta in avanti per gli ultimi minuti.

84' - GOOOOL DELL'ATALANTA, 1-0! Nei minuti finali break perfetto da parte di Kulusevski, assist in verticale pazzesco per Colley che batte Dekic con un destro perfetto a incrociare. Ammonito il gambiano nell'occasione per essersi tolto la maglia.

81' - Da fuori ci prova Colley per l'Atalanta, nessun problema per Dekic. 

75' - Palo clamoroso dell'Inter: subito pericolosissimo il centravanti classe 2002 che ha già esordito con la prima squadra di Spalletti in Europa League. Sugli sviluppi di un corner, si ritrova il pallone a due passi dalla porta e scaraventa il pallone sul palo. Forse era in fuorigioco, ma il guardalinee aveva lasciato proseguire.

71' - Sostituzione Inter: Esposito rileva Salcedo.

69' - Straordinario intervento difensivo di Rizzo su Piccoli, che era stato lanciato a rete da un compagno, partito in contropiede.

66' - Sostituzione per l'Atalanta: Colley per Cambiaghi.

65' - Subito pericoloso Grassini: altra fiammata di una partita dai continui ribaltamenti di fronte, botta dalla distanza e pallone che si alza di un metro sopra la porta difesa da Ndiaye.

62' - Occasione clamorosa per l'Inter: gran palla dalla destra, sul secondo palo spunta Rizzo che in scivolata mette fuori davvero di un soffio, dando anche l'illusione del gol. Incredibile al Tardini!

60' - Sostituzione per l'Inter: Grassini prende il posto di Persyn.

57' - Percussione di Ta Bi in piena area piccola, respinge Dekic il tentativo ravvicinato.

49' - Meglio l'Atalanta a inizio ripresa: conclusione svirgolata di Cambiaghi da fuori, palla ben lontana dalla porta difesa da Dekic.

45' - Inizia la seconda frazione di gioco al Tardini. Presenti, fra gli altri, Piero Ausilio, Antonio Percassi e Ariedo Braida.

---

45' - Fine primo tempo: 0-0 al Tardini, ma quante emozioni.

44' - Occasione Atalanta: miracoloso Dekic sul colpo di testa a botta sicura di Heidenreich! Ma che parata ha fatto il portiere dell'Inter? Clamorosa la chance per la Dea di passare in vantaggio allo scadere della prima frazione di gioco.

38' - Altra grande chance per l'Inter, forse la più importante creata finora: destro a giro rasotera di Salcedo, si distende Ndiaye per allontanare il pallone sull'esterno. Vicinissima al vantaggio la squadra di Madonna, che sta premendo di più in questo momento del match.

37' - Occasione Inter: morbido traversone dalla sinistra di Schirò, per pochissimo non trova il pallone di testa Gavioli, che ha provato a segnare il vantaggio con uno dei suoi soliti inserimenti.

35' - Ci prova l'Atalanta: trova il pertugio per la conclusione Kulusevski, parata facile per Dekic.

30' - Iniziativa personale da parte di Kulusevski, uno-due dentro l'area di rigore con un compagno, il pallone schizza verso la porta ma Dekic è attento e blocca il pallone. 

21' - Ancora Inter pericolosa: cross dalla sinistra di Corrado, stacco perfetto di Gavioli e Ndiaye ancora ci mette una pezza. È la formazione milanese a creare le occasioni più ghiotte in questo primo tempo.

15' - Ammonizione: fallo di frustrazione di Piccoli che viene ammonito.

15' - Grande occasione per l'Inter: botta dalla distanza col piede sinistro da parte di Pompetti e volo di Ndiaye che evita il vantaggio alla formazione di Madonna.

8' - Schirò riceve palla dal limite, libera il mancino e la palla esce non di molto alla sinistra di Ndiaye.

7' - Gara equilibrata, ritmi alti. Le difese sono attente, l'Inter spinge molto con i quindi di centrocampo ma la Dea riesce a chiudere agevolmente.

2' - Subito occasione per l'Inter: Colidio si trova il pallone ad un passo dalla porta avversaria, conclusione troppo scarica e para facile Ndiaye.

1' - Fischio d'inizio allo Stadio Ennio Tardini, anche il Papu Gomez presente sugli spalti per assistere al match.

---

Sfida interamente a tinte nere ed azzurre quella che si prepara al Tardini di Parma, per l'assegnazione dello Scudetto Primavera 2018-'19, "Trofeo Giacinto Facchetti". L'Inter di mister Armando Madonna si presenta in finale per il terzo anno consecutivo, e aspira ad uno storico Triplete dopo le vittorie del 2017 e 2018. Dall'altra parte c'è un'Atalanta che durante tutta la stagione ha dimostrato le sue qualità mantenendosi saldamente ai vertici della classifica di Primavera 1, ed è alla ricerca del titolo che manca dal 1998. L'incrocio tra nerazzurri sarà una riedizione della finale Scudetto del 2002, allora vinta dall'Inter grazie ai gol di Pandev e Martins.

COME ARRIVA L'ATALANTA - Reduce da una semifinale a dir poco spumeggiante, l'Atalanta ha senza dubbio speso più energie dei meneghini per aver ragione dell'avversario, un Torino che ha costretto la Dea a lottare fino al secondo tempo supplementare. Inoltre mister Brambilla non riuscirà recuperare i nazionali Carnesecchi, Del Prato e Colpani, che saranno ancora impegnati con l'Italia Under 20 nella finale per il terzo e quarto posto, proprio negli stessi momenti in cui si deciderà la squadra Campione d'Italia Primavera. La formazione dovrebbe presentare la riconferma degli undici che hanno sconfitto il Torino, anche se i crampi accusati da Peli e Kulusevski dimostrano che non tutti i giocatori sono al meglio delle energie. Il jolly per Brambilla potrebbe essere Colley, autore contro il Toro di una gran prova da subentrato, impreziosita da due reti.

COME ARRIVA L'INTER - Anche in casa interista i riflettori sono puntati su un subentrato che, nella semifinale contro la Roma, è stato capace di mettere a segno, nel giro di 10 minuti, due dei tre gol che hanno liquidato la pratica giallorossa. E' Sebastiano Esposito, gioiellino classe 2002 che mister Madonna ha già largamente impiegato in campionato. Anche se l'undici iniziale dovrebbe nuovamente vedere titolari gli esperti Colidio e Salcedo, non è escluso che l'allenatore possa pensare ad una mossa a sorpresa per mettere in difficoltà la solida Atalanta, senza dimenticare che proprio solidità è il comandamento che il mister ha voluto inculcare alla squadra. Il risultato è senza dubbio aperto e la finale è tutta da giocare.

Sezione: Altre news / Data: Ven 14 Giugno 2019 alle 22:40
Autore: Twitter @tuttoatalanta / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print