Atalanta, Gasperini: "Primo tempo orribile, bene nella ripresa"

 di Redazione TuttoAtalanta.com Twitter:   articolo letto 241 volte
Fonte: www.tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Atalanta, Gasperini: "Primo tempo orribile, bene nella ripresa"

Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, è intervenuto al termine del match pareggiato contro il Torino (1-1 il risultato finale). Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport:

C'è rammarico per non averla vinta?

"Abbiamo fatto un primo tempo orribile, nel secondo tempo avevamo la partita in mano. Nel finale abbiamo rischiata di perderla, ma abbiamo giocato una buona frazione".

In cosa è cresciuto Ilicic?

"Il talento di questo giocatore è conosciuto, deve star bene. Quando ha condizione è devastante, quando cala non riesce ad avere una via di mezzo. Quando lo sfrutti nei momenti migliori può essere decisivo, bisogna conoscerlo sotto tutti gli aspetti. Quando sta bene è un giocatore molto importante".

Come è cambiato Ilicic grazie al suo gioco?

"Indubbiamente ora ha un altra maturità, è al meglio. Sotto questo aspetto è normale che qui a Bergamo sta facendo cose importanti. Bisogna capire che non è sempre così, io cerco di portarlo ad essere più continuo. Mi è dispiaciuto prendere gol a dieci secondi dalla fine del primo tempo. Può diventare una carta fondamentale in ogni momento del match".

Nel primo tempo sono mancati gli esterni?

"Ci è mancato un po' tutto, ma anche il Torino ha avuto difficoltà. Il campo era molto freddo, era ghiacciato. L'errore nostro è che abbiamo reagito spesso alzando la palla, bisognava giocare palla a terra. Abbiamo sbagliato un numero impressionante di passaggi. Non era un problema solo degli esterni, nei fondamentali siamo mancati molto. Non riuscivamo a fare tre passaggi di fila. L'intervallo ci ha riportato un po' di linee di gioco".

Come mai ha scelto di far uscire Petagna?

"Non per demerito, ma a venti minuti dalla fine cerco un attaccante fresco e dinamico. I ruoli degli attaccanti sono molti fondamentali nei venti minuti finali, fa sempre bene avere un giocatore fresco che può puntare i difensori affaticati".

Ha ragione Sarri sul doppio impegno?

"Effettivamente porta via molte risorse nervose, ma in determinati momenti. Secondo me chi trova la vittoria nelle coppe ha una spinta in più nel campionato. Chi va fuori dalle coppe anche in campionato rischia un calo. Sotto certi aspetti toglie qualcosa, sotto altri da tanto. Io credo sia meglio giocarle".

Potremo mai vedere Cornelius e Petagna?

"Io ho Ilicic e Gomez, difficile togliere uno dei due. Ma l'ho già fatto. Così dall'inizio è un po' più difficile, ma nel calcio si può fare tutto".