Antonio Mirante, portiere del Bologna, ha parlato ai microfoni del canale ufficiale rossoblù in vista della sfida contro l'Atalanta: "Abbiamo lavorato con l'intento di riscattare il risultato negativo di Ferrara. Dobbiamo cercare di ripartire dagli ultimi minuti, giocati con l'approccio giusto. Domenica dovremo dare risposte convincenti, contro una squadra che fa della forza fisica e dell'aggressività i suoi punti di forza".

Il gruppo ha dimostrato di avere qualche limite: "Questa squadra ha margini di miglioramento ma dobbiamo farli emergere. È nostro compito lavorare su quegli aspetti che aiutino a superare i limiti, anche mentali. Dobbiamo dare una risposta importante, questi tre mesi saranno fondamentali per il futuro della squadra e della società".

Ai giovani serve maggiore personalità?
"Noi "vecchi" dobbiamo aiutarli a non esaltarsi nei momenti di euforia e non scoraggiarsi quando le cose vanno male. Abbiamo raccolto punti nelle ultime partite in casa, ma l'approccio di Ferrara ha dimostrato che c'è tanto da lavorare".

Sui prossimi avversari: "Abbiamo qualità, dobbiamo credere in noi stessi e non dobbiamo agire in funzione degli avversari. Ci aspettano sfide contro squadra di qualità ma se vogliamo fare un ulteriore step dobbiamo lavorare e fare affidamento su noi stessi".

Sull'Atalanta: "Hanno grande consapevolezza fisica e mentale. Guardando le loro partite emerge che sia la squadra più europea del campionato. Giocano tanto nell'uno contro uno, sfruttano i duelli fisici, hanno avuto una crescita esponenziale nell'ultimo anno. Sono il modello da seguire per noi, sarà una sfida tosta ma che può permetterci di crescere. Se faremo risultato avremo compiuto un bel passo in avanti".

Sezione: Altre news / Data: Sab 10 Marzo 2018 alle 16:00 / articolo letto 1464 volte
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta