VERSIONE MOBILE
 
 Lunedì 20 Febbraio 2017
25 Feb 2017 18:00
Serie A TIM 2016-2017
  VS  
Napoli   Atalanta
[ Precedenti ]
ALTRE NEWS

Criscitiello: "Inter-Gagliardini: avere i soldi non significa buttarli"

09.01.2017 12:00 di Redazione TuttoAtalanta.com Twitter:   articolo letto 3152 volte
Fonte: di Michele Criscitiello (TMW)
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Criscitiello: "Inter-Gagliardini: avere i soldi non significa buttarli"

Gasperini dovrebbe spiegare meglio il significato della frase: "Gagliardini non convocato per rispetto dell'Inter". E il rispetto per i tifosi dell'Atalanta dov'è? La verità è che il Mister ha sbagliato la risposta e avrebbe fatto più bella figura a dire la verità. Le parole che non ti ho detto... "Gagliardini non è convocato perché la prossima settimana Percassi lo vende all'Inter e - se si fa male - non posso rischiare che Percassi poi non dia questo pacco ad Ausilio". Spieghiamoci meglio: Gagliardini non è un pacco ma la trattativa sì.

La Juventus si frega le mani e il Milan, poveraccio e senza padrone, se la ride sotto i baffi. Ormai le trattative dell'Inter sembrano diventate una barzelletta. Immaginate di andare ad un'asta per un quadro di Picasso. Mi presento elegante e con il papillon. Il mio primo lancio è di 1.200 euro. Poi c'è un tizio, dietro di me che rilancia: 2.000. Io mi infervoro. 3.000!!! Poi, per evitare che quel tizio mi batta, insisto: 4.000... 6.000.... 9.000. Stop!!! 50.000 euro è la mia ultima offerta per il quadro. Aspetta un attimo... Chiedo al banditore d'asta. Il tempo di voltarmi e il tizio non c'è più. Accidenti, avrei potuto chiudere a 3.000. Ho pagato il quadro 50.000 euro. E adesso vuoi vedere che devo anche dare la mancia a chi mi ha fatto entrare? Scusatemi, sono sobrio. Giuro, neanche un goccio di prosecchino. Gagliardini rischia di costare all'Inter più di quanto sia costato Dybala alla Juventus: rapporto qualità, prezzo e minuti giocati. Voglio specificare ancora una volta che le qualità e la prospettiva di Gagliardini non sono in discussione, ma il prezzo sì; a maggior ragione se la concorrenza non era così agguerrita. Non mi risulta una Juve pronta a fare follie o il Milan disposto ad arrivare a cifre importanti. Dopo Kondogbia, un altro acquisto a cifre folli. Così come Joao Mario a 43 milioni di euro e Gabigol a 32 milioni. Tutti calciatori forti, attenzione, ma se vendessi la mia BMW a Pedullà a 150.000 euro, secondo me Pedullà sarebbe un pirla e non ho detto che la mia macchina ha il motore a pezzi o non va oltre i 130 km/h. E' una buona auto ma a 150.000 Pedullà si compra due Porsche Panamera. W Percassi, che tra Caldara e Gagliardini mette 50 milioni a bilancio: con quei soldi costruisca uno stadio all'Atalanta che non può andare avanti con un impianto così vecchio.

W il Genoa che incassa per Rincon dalla Juve e per Pavoletti da Napoli, mentre acquista Morosini dal Brescia e Beghetto dalla Spal, facendo girare la moneta interna. In serie B si possono fare grandi affari e dovremmo essere tutti più bravi a pescare dalle categorie inferiori. Si risparmia e si alimenta il mercato interno. La A può acquistare dalla B, la B dalla C e la C dalla D. Così possiamo cambiare il nostro sistema. Perché è interesse di tutti far sì che il pallone continui a rotolare. Una parentesi che non c'entra nulla con il titolo dell'editoriale. Tavecchio è stato bastonato dai critici per aver detto: "Mi auguro che le due milanesi tornino in Champions". Tavecchio, da Presidente Federale, non ha gufato Roma e Napoli ma ha detto una cosa intelligente: Milano muove, insieme alla Juve, il motore della macchina italiana, se continuano Milan e Inter a stare in vacanza sicuramente il calcio italiano ci metterà più tempo a tornare competitivo. La Juventus nel frattempo deve battere un colpo da Juve. Ma un colpo vero. Passi l'operazione Rincon, va bene la cessione Evra, ma i miei amici Marotta e Paratici hanno bisogno di un esterno sinistro e di un centrocampista forte. Solo rinforzi di classe e qualità. Mezze operazioni, ad Allegri, non servono a nulla. La Juve deve credere maggiormente alla conquista della Champions League quest'anno, perché davvero può essere la volta buona. Se, però, ci credono i tifosi ci devono credere anche i dirigenti. Questo è un rimprovero che facciamo ad Agnelli-Marotta-Paratici. Basta dire "proviamo ad andare più avanti possibile in Europa". No! Sbagliato! Una società che vince per cinque anni consecutivi lo scudetto e, in estate, si è rinforzata a suon di milioni di euro deve avere la forza di dire pubblicamente che l'obiettivo è la vittoria finale, creando convinzione nel gruppo e sicurezza all'ambiente. Basta con i tentativi, questa squadra può farcela davvero.

L'Inter vince a Udine, l'Atalanta stravince a Verona col Chievo, il Milan mentre scrivo sta giocando e la Juventus giocherà stasera. Napoli-Sampdoria, di ieri sera, però l'ho vista tutta. Anche le lacrime di Ferrero a Sky. C'era il microfono di Ugolini che quasi quasi chiedeva un phon per asciugarsi. Premesso che la Samp mi è piaciuta tantissimo, premesso che Muriel resterà un fenomeno incompiuto perché non ha la testa che lo aiuta, premesso che Giampaolo non allenerà mai una grande, premesso che il Napoli non meritava la vittoria, Ferrero ha perso un'altra occasione per andare prima al ristorante a cenare. Ha detto che non voleva polemizzare e poi ha sputato solo veleno. Che Di Bello sia scarso lo sappiamo tutti e lo abbiamo visto anche ieri sera, ma anche il Napoli esce penalizzato. L'espulsione sicuramente ha cambiato il volto della gara ma con quella corsa di Silvestre era probabile cadere nell'inganno. Non andava espulso, siamo d'accordo, ma da un commento a tutto lo sproloquio di Ferrero ce ne passa. Cosa farà Ferrero quando avrà un arbitraggio a suo favore? Nulla, se non qualche macchietta con il fazzoletto in testa.


Altre notizie - Altre news
Altre notizie
 

APP TA SEMPRE GRATIS - LA DEA 24H

APP TA sempre gratis - la DEA 24hTuttoAtalanta.com ti offre l'applicazione (completamente gratuita) che porta tutte le notizie del mondo azzurro sul tuo iPhone, iPad o iPod Touch! Porta sempre in tasca le news nerazzurre di TUTTOATALANTA.COM, sfogliando ogni curiosità e notizia del mondo atalantino e...

ITALGREEN, L'ERBA SINTETICA NASCE QUI

ITALGREEN, l'erba sintetica nasce qui L'AZIENDA  Italgreen è un’azienda di Villa d’Adda (BG) che dal 1983 è leader nella produzione di erba sintetica interamente Made in Italy. Ricerca, innovazione e qualità sono le caratteristiche che, in trenta anni di attività, ...
Lazio-Atalanta 2-1 (1)

LE PAGINE NERAZZURRE DI TERNO D'ISOLA

Le pagine nerazzurre di TERNO D'ISOLANascono le "PAGINE NERAZZURRE", scheda e collegamenti per ciascuna azienda diversificata per paese sul...

ROMA AVANTI SU KESSIÈ: IL MILAN PUNTA AL SORPASSO

Roma avanti su Kessiè: il Milan punta al sorpassoSecondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il centrocampista...

AUGURI ALL'EX MARCELO ESTIGARRIBIA

Auguri all'ex Marcelo EstigarribiaIl 21 Settembre 1987 nasceva a Fernando De La Mora Marcelo Estigarribia, giunto in Italia nel 2011 con la maglia della...

ACOSTY CI PROVA, FERRARI E SAMPIRISI IN CONFUSIONE. LE PAGELLE DEL CROTONE

Acosty ci prova, Ferrari e Sampirisi in confusione. Le pagelle del CrotoneCordaz 6 - Inaspettatamente inoperoso nei primi quarantacinque minuti, capitola sul tocco ravvicinato di Conti, ma poi...

QUI ZINGONI: LAVORO PERSONALIZZATO PER SPINAZZOLA A ZINGONIA

Qui Zingoni: lavoro personalizzato per Spinazzola a ZingoniaQuesta mattina mister Gasperini, in vista della gara contro il Crotone in programma allo stadio di Bergamo sabato alle 18,00,...

SERIE A, LAZIO TRAVOLGENTE, SASSUOLO CORSARO. VINCE L'ATALANTA, PARI TORINO

Serie A, Lazio travolgente, Sassuolo corsaro. Vince l'Atalanta, pari TorinoSono terminate le sfide delle ore 15 in Serie A. Largo successo della Lazio sul campo del Pescara 6-2 mentre l'Atalanta...

SASSUOLO, DI FRANCESCO: "SAPPIAMO D'INCONTRARE UNA GRANDE ATALANTA"

Sassuolo, Di Francesco: "Sappiamo d'incontrare una grande Atalanta"Eusebio Di Francesco, tecnico del Sassuolo, ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida contro l'Atalanta:...
 
Juventus 63
 
Roma 56
 
Napoli 54
 
Atalanta 48
 
Inter 48
 
Lazio 47
 
Milan 44
 
Fiorentina 40
 
Torino 35
 
Sampdoria 34
 
Chievo Verona 32
 
Sassuolo 30
 
Udinese 29
 
Cagliari 28
 
Bologna 27
 
Genoa 25
 
Empoli 22
 
Palermo 14
 
Crotone 13
 
Pescara 12

   Tutto Atalanta Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI