Il diamante - Gagliardini: da riserva a stella del mercato in sei mesi

 di Twitter @tuttoatalanta Twitter:   articolo letto 2617 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il diamante - Gagliardini: da riserva a stella del mercato in sei mesi

Nessuno dopo il 31 agosto 2016 avrebbe mai potuto immaginare che il colpo del mercato invernale sarebbe stato Roberto Gagliardini. Un giocatore che non rientrava fra i titolari all'Atalanta (prime due giornate, appena 4 minuti giocati contro la Lazio) e che era reduce da tre prestiti consecutivi in Serie B dove tra l'altro non si era particolarmente distinto come giocatore in grado di fare la differenza. Il suo ingresso fra i titolari della Dea è coinciso con l'inarrestabile rimonta degli orobici, evidenziando le sue qualità non solo tecniche ma anche di personalità. Una crescita velocissima che l'ha portato prima a far parte del giro della Nazionale, poi ad essere oggetto del desiderio delle big italiane. L'ha spuntata l'Inter che non ha atteso la fine dell'anno per strapparlo alla concorrenza. Lui ha risposto con prestazioni brillanti, dimostrando di aver assorbito in fretta il salto da Bergamo alla Scala del calcio.

Nome: Roberto Gagliardini

Trasferimento: dall'Atalanta all'Inter

Ruolo: centrocampista

Valutazione: 25 milioni

Dicono di lui: "Quando lo convocai per la prima volta ci fu parecchia perplessità. Oggi tutti scoprono che può diventare un giocatore straordinario, come tanti altri" (Giampiero Ventura). "Io sono molto chiaro: Gagliardini può diventare, con le dovute proporzioni, un Paul Pogba bianco. Lì c’è tutto, dipende da lui" (Gian Piero Gasperini).