Inter, Pioli: "Il coro della Curva mi ha emozionato, sono molto felice"

 di Redazione TA Twitter:   articolo letto 2447 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Inter, Pioli: "Il coro della Curva mi ha emozionato, sono molto felice"

Risultato importantissimo per l'Inter in questo week-end di campionato, con un convincente e prepotente 7-1 ai danni di una diretta concorrente per le zone europee. Contro l'Atalanta decisive le triplette di Mauro Icardi ed Ever Banega e il gol dell'ex Roberto Gagliardini, che consentono alla squadra di Stefano Pioli di portarsi a quota 54 in classifica, scavalcando proprio i bergamaschi, ora a -2.

La partenza di oggi è stata clamorosa.
"Siamo partiti forte spesso in questa stagione. Abbiamo analizzato la gara di Cagliari, l'approccio non è stato quello giusto. Abbiamo lavorato soprattutto su questo, sono stati bravissimi i giocatori".

Al minuto 33 del primo tempo la Curva le ha riservato un coro molto chiaro.
"Mi sono emozionato, mi ha fatto enormemente piacere. Ma dovevo rimanere lucido perché la partita non era finita, sono estremamente soddisfatto".

In particolare, su cosa ha lavorato in settimana?
"Il mio è un gruppo intelligente, abbiamo lavorato sulle nostre lacune. Dal punto di vista mentale i giocatori hanno risposto benissimo, hanno chiaro in mente l'obiettivo delle prossime partite. Sono contento di tutto e tutti, ma ora testa al Torino. Mancano 10 partite, sono tante. Testa bassa e lavorare. Oggi abbiamo interpretato la partita nel modo giusto, dobbiamo continuare così".

Tornando al coro, è un segnale per il futuro?
"L'ambiente è perfetto, il mio gruppo di giocatori è disponibile e ha un valore enorme. Sia dal punto di vista tecnico che psicologico. Possiamo crescere ancora di più, possiamo essere squadra ancor di più. Io non parlo del passato, parlo solo della mia esperienza. I risultati sono positivi, siamo vicini alle grandi. Dobbiamo sfruttare le nostre potenzialità".

Perché D'Ambrosio e non Murillo? L'italiano merita la Nazionale?
"La sua spinta oggi sarebbe stata importante, considerando che Gomez avrebbe fatto fatica dal punto di vista della fase difensiva. Sono contento per lui, è un grande professionista. Oggi Ventura era in tribuna, non ha bisogno dei miei consigli".

Oggi si è visto un grande Banega.
"È stato bravissimo anche in fase di realizzazione. Noi dobbiamo arrivare in area con tanti giocatori, la qualità del singolo deve essere a disposizione della squadra".

Come spiega questo flop dell'Atalanta?
"Sono tantissimi i meriti dell'Inter".

A chi darebbe il voto più alto?
"Voi siete molto più bravi di me a dare i voti, buon lavoro".