È iniziata fra i fischi, è finita con un comunicato stampa all'ora di pranzo. Massimiliano Allegri non è più l'allenatore della Juventus dopo 5 stagioni, altrettanti Scudetti. Arriviamo a quest'anno e, più precisamente, a oggi. Scudetto vinto, Coppa Italia persa malamente con l'Atalanta ai quarti di finale, Champions altrettanto gettata al vento, dopo l'1-1 di Amsterdam e il vantaggio iniziale di Cristiano Ronaldo. Il portoghese serviva per alzare l'asticella, non solo dei risultati ma anche del gioco di Allegri. Le richieste del tecnico, fra rinnovo a cifre più alte e l'epurazione di alcuni big, hanno fatto saltare il banco, fino al comunicato di oggi.

Finisce qui, quindi, il regno di un allenatore mai amato fino in fondo dalla tifoseria, ma uno dei più vincenti della storia juventina. Mancano due partite, contro l'Atalanta e poi con la Sampdoria, poi ognuno per la sua strada.

Sezione: Altre news / Data: Ven 17 Maggio 2019 alle 15:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print