Dopo la sua ultima avventura all’Entella, in prestito dal Genoa, Davide Brivio aspetta la giusta occasione per ritornare in pista. L’ex difensore scuola Atalanta si è raccontato in esclusiva ai nostri taccuini non nascondendo la voglia di tornare in campo il più presto possibile.

Davide, come stai vivendo questo momento?
“Purtroppo non è facile. Ormai sono circa due mesi che sono senza squadra. Ora mi sto allenando giornalmente in attesa di trovare una sistemazione il prima possibile, fisicamente sto bene. In estate c’è stata questa scelta di rescindere col Genoa”.

Hai avuto richieste nel corso del mercato estivo?
“Inizialmente ho avuto delle richieste ma alla fine non si sono concretizzate. Cercavo una squadra che potesse rilanciarmi ma, ripeto, le scelte non sono andate a buon fine. Ora per il momento c’è qualche voce ma offerte concrete non ce ne sono”.

Quanta voglia c’è di ritornare in campo?
“La risposta è scontata. La voglia è tanta perchè è la mia passione ed è quello che ho sempre cercato di fare bambino. La cosa che più mi manca è il pallone, il rettangolo di gioco e i compagni. Sono sicuro però che fra poco arriverà il momento perchè io ne ho bisogno e il calcio e tutta la mia passione”.

Serie A o anche categorie inferiori?
“Vorrei trovare la squadra che punti su di me a prescindere dalla categoria, voglio riprendere a giocare a divertirmi. Voglio ripartire da zero. Mi farebbe piacere in Serie A, certo, però penso sia più importante continuità di giocare”.

L’ultima avventura è stata l’Entella. Come ti sei trovato?
“Mi sono trovato bene, è una realtà piccola rispetto altre. Però l’Entella è una società molto seria, i compagni mi hanno accolto bene e nella prima parte di stagione ho giocato. Poi ci sono state alcune divergenze e non è andata come speravo”.

L’avventura al Genoa?
“Mi sarebbe sempre piaciuto far vedere in una piazza come il Genoa il giocatore che sono. Purtroppo non sono riuscito ad avere le occasioni, ma sono cose che capitano. C’è rammarico c’è perchè non ho potuto giocare in una piazza importante come il Genoa”.

Com’era il rapporto con i compagni?
“Mi sono trovato bene, mi sento ancora con molti ex compagni”.

Commentando il campionato. C’è una squadra a cui sei affezionato, l’Atalanta, che non sta passando un ottimo momento.
“Ti dico ho vissuto tutto il settore giovanile e la prima squadra. Ho sempre visto il modus operandi e non sono per niente preoccupato perchè so come lavorano momento ci può stare un momento così nel calcio ma sono sicuro che ne usciranno. Il gruppo è solido poi l’Atalanta sa scegliere i giocatori, non vedo nessun allarme rosso. Riusciranno a tornare la squadra di sempre”.

Che idea ti sei fatto del campionato italiano?
“Vedendo il campionato penso ancora che Juve sia ancora sopra le altre però nel calco non si sa mai. I bianconeri però non sbagliano niente e il fatto di avere un giocatore come Cristiano Ronaldo penso sia un vantaggio non solo per la società ma per tutti i giocatori della Juve perchè allenarsi a lui è importante. Sono una società forte e penso sia sotto gli occhi di tutti. Poi c’è il Napoli che ha fatto bella operazione con Ancelotti. Ci sono poi anche altre squadre di Serie A che si sono mosse bene, sarà un bel campionato”.

E una A con Davide Brivio?
“Beh, vorrei ancora giocare in A perchè fisicamente sto bene. Vorrei calcare questo palcoscenico”.

Sezione: Altre news / Data: Mar 9 Ottobre 2018 alle 11:00 / articolo letto 580 volte
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta