Gianluca Mancini, difensore dell'Atalanta, ha parlato a La Gazzetta dello Sport in vista della sfida di Coppa Italia di questa sera contro la Fiorentina. Queste alcune battute: "Alla Fiorentina ho passato dai 9 ai 19 anni, conservo dei ricordi bellissimi. Per me è un club speciale, che mi ha formato come calciatore e come persona. Qui a Zingonia però hanno qualcosa in più: Non voglio fare polemica ma l'Atalanta valorizza i giovani come, forse, nessuno. La semifinale? Il 3-3 è positivo, anche se avremmo potuto portare a casa la vittoria. Per quanto riguarda oggi non c'è molto da dire: è una partita fondamentale per entrambe. Montella? Spesso durante il mio ultimo anno di Primavera mi portò in panchina in Europa League. Senza dubbio è un ottimo allenatore, il gioco proposto dalle sue squadre è sotto gli occhi di tutti. Chiesa e Muriel sono i più pericolosi, ma occhio anche a Simeone. Quarto posto o Coppa Italia? Faremmo la storia in entrambi i casi. Viviamo alla giornata".

Sezione: Altre news / Data: Gio 25 Aprile 2019 alle 19:59
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print