Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, è intervenuto a RMC Sport, durante Maracanà, per parlare del momento del club bergamasco.

Sulla società
"Amo l'Atalanta da sempre, l'impostazione da dare alla società era fondare un grande settore giovanile. Il ritorno di otto anni fa mi ha fatto pensare che si dovesse ripartire da lì. E questo ci sta premiando. Abbiamo ancora tanto da fare e faremo altri investimenti negli anni su strutture, stadio e giovanili. Dobbiamo migliorare e rimanere sempre in A".

Su Gasperini
"E’ un allenatore con una visione diversa rispetto agli altri. Alla squadra ho detto che saremmo andati avanti con lui e di adeguarsi. Con Inter e Napoli cambiammo la stagione e non solo, arrivando poi quarti in stagione. E’ un allenatore che spero resti a vita a Bergamo. Offerte per lui? A me non la fanno".

Su Zapata
"In questo mese abbiamo fatto un grande sforzo con la dirigenza per trattenere i giocatori più forti, perché abbiamo avuto diverse richieste. Abbiamo detto che non se ne parla, si continua così e possiamo fare un grande girone di ritorno. Mancano otto punti alla salvezza che è il primo traguardo, ed è fantastico. Ieri sera vederli giocare ha creato ulteriore entusiasmo".

Sulla partita di ieri sera
"Una coreografia straordinaria, poi i tifosi che sono rimasti a cantare. Per noi è stato emozionante, ancora di più. Ti viene voglia di fare sempre meglio, con una tifoseria che ti sta sempre accanto, anche nei momenti di difficoltà che abbiamo avuto all’inizio di questa stagione".

Sullo stadio
"Stiamo facendo un lavoro preparatorio per la demolizione. Partiremo dalla Curva Nord, poi dipenderà dalla classifica. Se saremo salvi, magari le ultime due partite le facciamo fuori da Bergamo. Vogliamo concludere la prima fase a fine settembre. Il prossimo anno faremo la Sud e la tribuna centrale. Tra il 2020-21 speriamo di aver fatto tutto lo stadio".

Sul sogno Champions
"Piedi per terra, siamo bergamaschi, non ci pensiamo. Vedremo i risultati che arriveranno. Primo obiettivo la salvezza, poi tutto quello che arriva in più va bene. E poi conti a posto. Abbiamo collocato ragazzi importanti in tante squadre, questo è fondamentale per noi. Hanno un grande potenziale e possono diventare titolari con Gasperini. Penso che nel breve ne debutteranno altri. Investire sul settore giovanile è fondamentale".

Sezione: Altre news / Data: Gio 31 Gennaio 2019 alle 18:00 / articolo letto 1884 volte
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta