Percassi: "Spinazzola? Lo abbracceremo, incontro durerà 5 minuti"

 di Redazione TuttoAtalanta.com Twitter:   articolo letto 3612 volte
Percassi: "Spinazzola? Lo abbracceremo, incontro durerà 5 minuti"

"Contro la Spagna abbiamo affrontato una squadra con tanti fuoriclasse, che ci ha messo in difficoltà". Intervenuto a Radio 1, il presidente dell'Atalanta, Antonio Percassi ritorna sul caso Spinazzola e sulla sua convocazione: "È una domanda da fare a Ventura, io dico semplicemente che, anche a livello mediatico, si è fatta una questione esagerata. Ci sono stati tanti incontri, ma c'erano accordi già siglati con la Juventus perché Spinazzola rimanesse all'Atalanta. Io credo che Ventura abbia avuto la possibilità di valutarlo in allenamento e lo abbia ritenuto idoneo. Ha fatto i suoi calcoli".

Qual è il segreto dell'Atalanta?
"Noi abbiamo avuto la fortuna di ribaltare la situazione, puntando tanto sui giovani e su Gasperini che ha fatto dei risultati eccellenti. Noi abbiamo investito e stiamo investendo molto a livello di settore giovanile, sia come strutture che sui ragazzi. Per noi è importante avere una squadra giovane, è la nostra filosofia".

Cosa dirà a Spinazzola?
"Sono sicuro che l'incontro durerà cinque minuti. I ragazzi sono qui che lo aspettano a braccia aperte, è una questione da chiudere. Per noi è già chiusa, lo abbracceremo. Mi spiace che si sia fatto male, è un bravo ragazzo e penso che dimostrerà come sempre grande professionalità".

Sono partiti tanti giocatori. Che Atalanta sarà?
"Noi pensiamo di averli sostituiti con giovani importanti e interessanti. Siamo sereni, veniamo da un campionato fatto benissimo e ci dispiace aver perso le partite iniziali, giocando anche bene. Dobbiamo essere pratici e tenere i piedi per terra: il primo obiettivo societario è la salvezza".

Cominciaste male anche l'anno scorso. È vero che Gasperini svolge allenamenti durissimi?
"Gli allenamenti di Gasperini sono spettacolari, poi i risultati si vedono. Ha sempre voglia di vincere la partita, di giocarla, l'anno scorso è stato straordinario e speriamo che si ripeta".

Caldara può diventare una colonna della difesa della Juventus?
"Per me sì. Deve diventare più cattivo fra virgolette e poi può diventare un grande difensore. È molto portato per questo ruolo: ha una dote naturale. Può essere un gran difensore, è un bravissimo ragazzo".

Prima Zingonia, ora lo stadio. In Europa League giocherete al Mapei Stadium, quando potrete tornare a casa?
"Faremo il primo intervento il prossimo anno. Ci vorranno un paio di anni, forse tre, per rifarlo tutto. Dobbiamo dire grazie al Sassuolo che ci sta ospitando. Per quanto riguarda il discorso in generale, investiremo altri 10 milioni per potenziare la struttura: per noi è fondamentale investire, sia dal punto di vista strutturale che sportivo".

Un giudizio sul VAR.
"Secondo me positivo. Deve essere regolato meglio, ma come tutte le cose bisogna iniziare a farle e poi tutto verrà".

Gasperini sarà il Ferguson dell'Atalanta?
"Cominciamo a sviluppare l'accordo che abbiamo per i prossimi quattro anni. Abbiamo pianificato un lavoro importante e significativo, poi vedremo. Noi speriamo di poterlo allungare ulteriormente".