Petagna rapace, Caldara insuperabile. Le pagelle

 di Redazione TuttoAtalanta.com Twitter:   articolo letto 2455 volte
Fonte: Dennis Magri TMW
© foto di www.imagephotoagency.it
Petagna rapace, Caldara insuperabile. Le pagelle

Berisha 6.5 - Pronti-via ed è subito chiamato a compiere due veri e propri miracoli su Diaz. Per il resto non è costretto agli straordinari: si fa sempre trovare pronto.

Toloi 6.5 - Partecipa molto quando c'è da dare il via alle ripartenze, mentre in difesa non sbanda praticamente mai: tiene sotto controllo Depay e non si lascia superare.

Caldara 7 - Ci mette il fisico nei contrasti e tende sempre ad anticipare Diaz, il quale non riesce mai a tirare verso la porta di Berisha. Praticamente perfetto.

Masiello 6.5 - Anche lui, come i due compagni di reparto, gioca un'ottima partita: attenzione, concentrazione ed un paio di provvidenziali chiusure.

Hateboer 6.5 - Corre tantissimo sulla corsia di destra e, da un suo tiro sbagliato, arriva il gol di Petagna. Fa bene entrambe le fasi di gioco: insuperabile dietro e molto propositivo nella metà campo avversaria.

Freuler 6.5 - Dà sostanza al centrocampo nerazzurro, intercettando un sacco di passaggi e recuperando di conseguenza tanti palloni. Nella ripresa, complice l'ammonizione del primo tempo, non azzarda nei contrasti.

Cristante 6.5 - Un calciatore completo, quest'anno rilanciato nel ruolo di trequartista da Gasp. Anche nei due avanti la difesa, però, dimostra di essere intelligente tatticamente e di avere una grande visione di gioco. (Dall'87' De Roon s.v.)

Spinazzola 6.5 - Anche lui, come Hateboer, si dà molto da fare sulla fascia. Un paio di cross interessanti e grande attenzione nella propria metà campo. Può essere l'arma in più per questa squadra.

Ilicic 6 - Si sacrifica tantissimo, fa avanti e indietro sulla fascia senza mai tirare il fiato. Tanti dribbling ed ottime soluzioni, anche se sotto porta non è cattivo come al solito. (Dall'83' Palomino s.v.)

Gomez 6.5 - Incanta la platea con giocate da campione vero. Trascina la squadra da capitano, fa impazzire Rafael e Cornet e, come Ilicic, gioca una partita di sacrificio per il bene della squadra.

Petagna 7 - Tanto, tantissimo movimento per non dare punti di riferimento. Apre varchi ai compagni di squadra, dribbla e fa sponde. Ma soprattutto segna il gol-vittoria, quello che rompe il ghiaccio e fa sognare un'intera piazza. Rapace. (Dal 75' Kurtic s.v.)