TMW - Atalanta, come vendere Gagliardini o Kessie ogni anno

 di Simone Franzini  articolo letto 1905 volte
Fonte: Andrea Losapio - TMW
TMW - Atalanta, come vendere Gagliardini o Kessie ogni anno

Quanto guadagna ora - L’Atalanta nella scorsa annata è arrivata a circa 36 milioni di euro, in questa stagione migliorerebbe di circa 1 milione di euro, arrivando a 37,1. La differenza è data, in positivo, dal risultato dell’ultima stagione, molto positiva con un quarto posto, più il settimo attuale. Non una grossa differenza, con l’economia che andrebbe a stagnare al di là delle cessioni già operate e che entreranno a bilancio solamente nella prossima estate, come quella di Gagliardini.

Quanto guadagnerebbe - Appunto, il centrocampista dell’Inter è stato uno dei più costosi gioielli della storia recente dell’Atalanta, a pari merito con Kessie e poco di più rispetto a Conti. Bisogna però immaginare che il balzo sarebbe scandalosamente alto, passando dai 37 milioni stimati ai 62. Cosa significa? Che allo stato attuale, nella scorsa estate, non sarebbe stato necessario vendere Andrea Conti, sebbene poi il suo discorso non fosse tanto di guadagno economico ma di scelta tecnica, andando a cercare fortuna al Milan.

Impatto sul fatturato - Molto dipende da quelle che saranno le prossime plusvalenze per l’Atalanta, perché ogni anno sarà aiutato da un addio eccellente. Il prossimo è Gagliardini, quello dopo è Kessie, poi ci sarà Cristante, probabilmente Spinazzola - se dovessero verificarsi riscatto e controriscatto - ma i nerazzurri probabilmente veleggerebbero, senza plusvalenze, intorno ai 90 milioni di euro, con la possibilità di giocarsi l’Europa ogni anno.