65 anni quest'oggi per Adelio Moro. Nasce a Mozzanica e cresce da centrocampista nelle giovanili dell'Atalanta, con la quale esordisce in serie A nella stagione 1968/1969. In questo campionato per lui solo un'apparizione, che lo convince ad essere girato in prestito per un anno alla Cremonese, in D. Torna all'Atalanta l'anno successivo e contribusice alla promozione in A nel '71, e anche l'anno successivo lo vive da titolare e protagonista nel massimo campionato. Fattori che fanno puntare su di lui gli occhi dei più rinomati nerazzurri d'Italia. L'Inter lo fa suo nel '72, in una plurioperazione che porta a Milano anche Doldi e Magistrelli. Nessuno dei 3 però convince e dopo 3 stagioni con il Biscione, Moro disputa 2 campionati con il Verona, con il quale raggiunge la finale di Coppa Italia. Dopo l'esperienza con i gialloblu, approda ad Ascoli, dove gioca 5 stagioni, ritrovando una grande condizione. Torna a Milano, questa volta sponda rossonera, poi Cesena e di nuovo Atalanta. Conclude la sua carriera da calciatore all'Ospitaletto, in C2. 5 anni più tardi decide di diventare allenatore, prima con il Lodigiani, poi con il Brescia ed infine con il Vicenza. L'esperienza con i biancorossi rimane la sua utlima panchina.

Sezione: Auguri a... / Data: Gio 14 Aprile 2016 alle 08:00
Autore: Enea Zampoleri
Vedi letture
Print