Oggi è il 61° compleanno di Elio Gustinetti. Non una carriera delle più celebri, quella da calciatore. Cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta, non è mai riuscito a raggiungere la serie A, e si è dovuto accontentare di 102 presenze in cadetteria. Dal 1972 al 1975 ha vestito la maglia dell'Atalanta (25 presenze e un solo gol), poi è passato all'Udinese in C, per poi tornare in B al Foggia (60 presenze e un gol). Dopo una breve parentesi a Forlì, è tornato al Foggia, in B: 40 presenze e 4 gol in una stagione. Nel 1982 è sceso di nuovo di categoria approdando alla Spal, in C, e ha poi chiuso la sua carriera da calciatore alla Stezzanese, nelle serie dilettantistiche bergamasche.

Da allenatore non ha mai allenato l'Atalanta, bensì (rigorosamente in ordine cronologico): Leffe, Albinese, ancora Leffe, Lecco, Lumezzane, Reggina, Empoli, Treviso, AlbinoLeffe (club fondato dalla fusione tra Albinese e Leffe, entrambi già allenati da Gustinetti), Arezzo, Crotone, AlbinoLeffe, Grosseto, Ascoli e Spezia. Il risultato più celebre da guida tecnica l'ha raggiunto nella stagione 2002/2003, quando è riuscito nella storica impresa della promozione in serie B dell'AlbinoLeffe. Ora, dopo l'esonero dell'anno scorso allo Spezia, è svincolato e alla ricerca di nuove sfide.

Sezione: Auguri a... / Data: Gio 31 Marzo 2016 alle 10:30
Autore: Enea Zampoleri
Vedi letture
Print