Il secondo posto blindato praticamente già da mesi ha favorito il Napoli nella programmazione in vista dell'estate. Il club azzurro ha da tempo individuato i ruoli da migliorare e imbastito tante trattative da provare a finalizzare nei prossimi mesi. Al di là dei nomi più gettonati come Lozano per l'attacco e Almendra per il centrocampo, che restano caldi, il ds Giuntoli ha messo gli occhi su alcuni gioielli dell'Atalanta, monitorata settimanalmente con degli scout in tribuna, anche perché ai bergamaschi da tempo piacciono alcuni azzurri in esubero e quindi destinati a partire.

Il Napoli ha trovato l'intesa con gli agenti di Josip Ilicic sulla base di un triennale da 2,2mln di euro a stagione. Stessa situazione per Timothy Castagne, laterale classe '95 che ha concordato un contratto di 5 anni a 1,5 milioni a stagione a salire. Non sarà semplice trattare con i nerazzurri, soprattutto in caso di Champions come probabile, ma il primo ha un contratto in scadenza 2020 e per il secondo il discorso contropartite potrebbe essere interessante. Da tempo infatti all'Atalanta piace Roberto Inglese, che rientrerà a Napoli dopo il prestito al Parma che non eserciterà il riscatto a 25mln. Oltre alla punta, nel doppio affare potrebbe essere inserito Simone Verdi, pagato 25mln di euro ma che in azzurro non ha rispettato le attese tra qualche infortunio muscolare e caratteristiche forse non del tutto congeniali al gioco di Ancelotti. Con questi due tasselli Ancelotti avrebbe finalmente un vice-Callejon, nell'ultimo periodo sempre più dentro al campo da trequartista aggiunto, ed un laterale duttile per entrambe le corsie - da affiancare a Ghoulam e Malcuit - in vista delle partenze di Mario Rui e Hysaj.

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 22 Maggio 2019 alle 08:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print