Sbagliando si impara. Questo deve essere il motto dell’Atalanta targata Edy Reja. Di errori, durante la scorsa stagione, ne sono stati commessi troppi. Errori che hanno portato gli orobici a chiudere a soli tre punti dal baratro della serie cadetta. Errori che non possono e non devono essere ripetuti.

I bergamaschi si sono riuniti il 12 luglio a Rovetta (BG) e vi rimarranno fino al 2 agosto. La preparazione si focalizzerà sull’aspetto atletico, per scongiurare cali fisici e garantire una salvezza tranquilla.

Per far girare al meglio il suo 4-3-3, Reja chiede due uomini per ruolo, arrivando ad una rosa di 22 uomini; tuttavia ad ora la rosa è composta da 28 uomini, da qui la necessità di sfoltire la rosa. Finora il mercato in uscita è stato attivissimo e fruttuoso: si sono trasferiti al Torino ZappacostaBaselli, in un’operazione che ha portato in cassa ben 10 milioni di euro e, per 7 milioni, potrebbe lasciare Bergamo anche Yohan Benalouane, direzione Leicester (Premier League).

Corteggiati speciali anche i bomber Pinilla e Denis, su quest’ultimo si registra l’interesse del Genoa che avrebbe proposto uno scambio con Pavoletti, mentre sul cileno si sarebbe informata la Roma.

In entrata si cerca di puntellare la difesa. Due le piste, entrambe sudamericane: la prima porta al paraguaiano Antolìn Alcaraz, svincolatosi dall’Everton; la seconda, ben più complessa porta all’ex-Roma Rafael Toloi, ma il prezzo del suo cartellino comporterebbe un investimento forse troppo importante. Per l'attacco il sogno è Defrel del Cesena.

In attesa che si sblocchi la situazione in entrata, Reja si gode i gioielli Gomez, Estigarribia, D’Alessandro, ed il giovane Tiziano Tulissi, che, nonostante l’ottimo precampionato, sembra destinato ad un altro anno di crescita nella formazione primavera. Fondamentale, quantomeno per tenere le redini dello spogliatoio, sarà la presenza di Gianpaolo Bellini(35), capitano della squadra nella quale gioca ormai da 18 anni, che si appresta a prendere parte a quella che potrebbe essere la sua ultima stagione.

Per i bergamaschi saranno importanti la solidità del gruppo e la voglia di dare tutto per riconfermarsi nella massima serie. Le capacità tecniche non sono mai mancate, dunque Reja dovrà fare l'impossibile per instillare nei suoi la mentalità vincente mancata nella scorsa stagione.

La strada sarà lunga ma Bellini e compagni sapranno senza dubbio fare tesoro degli errori passati.

IL CALENDARIO DELL’ESTATE DELLA DEA:

19 lug: Rappresentativa Val Seriana 7-0

22 lug: Happel Haifa 3-1

23 lug: Al Ahli 1-0

26 lug: Giana Erminio 2-1

26 lug: Virtus Bergamo 3-1

29 lug: Novara 3-3

29 lug: Renate 3-0

2 ago: QPR

8 ago: Chievo Verona

Sezione: Copertina / Data: Ven 31 Luglio 2015 alle 22:00 / Fonte: tuttofrosinone.com
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print