ESCLUSIVA TA - Cazzola: "Mi fa piacere essere apprezzato sia come giocatore che come persona..."

Il commento di Cazzola sulla concorrenza nel centrocampo: "L'Atalanta deve disporre di alternative e tra di noi c'è una sana competizione"
 di Enea Zampoleri Twitter:   articolo letto 1634 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TA - Cazzola: "Mi fa piacere essere apprezzato sia come giocatore che come persona..."

BARIANO - Ieri sera è stato inaugurato l'Atalanta Club Bariano e per l'occasione sono stati ospiti del Tin Pan Alley, sede ufficiale del club, due giocatori nerazzurri, Giuseppe De Luca e Riccardo Cazzola, oltre che l'addetto stampa della società nerazzurra, Andrea Lazzaroni, e Ilaria Lombardo, volto noto di Bergamo TV. Il centrocampista ex Juve Stabia, riscattato a giugno dall'Atalanta è intervenuto ringraziando particolarmente i supporters bergamaschi che, da quando è arrivato a Bergamo, l'hanno accolto a braccia aperte. Ecco le parole di Riccardo Cazzola, raccolte da TuttoAtalanta.com, media partner dell'evento.

Riccardo, sei felice di essere qui all'inaugurazione di un nuovo club dedicato all'Atalanta?
"E' sicuramente motivo d'orgoglio per me essere qui a rappresentare l'Atalanta e per questo ringrazio l'Atalanta Club di Bariano che mi ha invitato per la piacevole serata. Sono situazioni che dimostrano quanto i tifosi dell'Atalanta siano affezionati a questa squadra".

Da quando sei arrivato a Bergamo sei entrato subito nel cuore dei tifosi, e delle tifose...
"Mi fa piacere che oltre al giocatore i tifosi e le tifose apprezzino Cazzola come persona. La forza di questa Atalanta è avere oltre che grandi calciatori, anche e soprattutto bravi ragazzi e mi fa piacere che i tifosi apprezzino questa cosa".

Per stare più vicino ai tifosi usi spesso anche i social networks.
"Sì, io credo che attraverso i social networks noi giocatori possiamo cercare di stare maggiormente vicini ai nostri tifosi e con loro dobbiamo essere sempre riconoscenti perché ci sostengono e ci stanno sempre vicini".

Parlando di campionato, come valuti l'arrivo di Biondini? Rende ancora più difficile la concorrenza per un posto da titolare, non credi?
"La rosa è competitiva in ogni reparto, come il centrocampo, ed è giusto che sia così. L'Atalanta deve disporre di alternative e tra di noi c'è una sana competizione. Noi ci impegniamo tutti al massimo delle nostre disponibilità ed è il mister di volta in volta a decidere".

E il tuo primo gol in nerazzurro quando arriverà?
"Queste sono cose secondarie. Il mio primo obiettivo è pensare al bene dell'Atalanta e quando la squadra ottiene dei risultati, di conseguenza ne gioveremo anche noi giocatori".

RIPRODUZIONE RISERVATA