"Solo dietro a Juventus e Napoli, sì ed è tutto vero". Abbiamo raccolto, subito dopo il triplice fischio di Doveri, le parole a caldo del nostro Editore, nonchè Direttore Responsabile di TuttoAtalanta.com, Lorenzo Casalino. "Atalanta salta l'ultimo ostacolo e accede direttamente in Champions, davanti all'Inter e per la prima volta in 112 anni di storia, trascinata nella gara decisiva dal suo uomo-simbolo, il Papu Gomez". 

E ora cosa succederà, Gasperini? 
"Al di là di ogni aspetto ambizioso, economico e altro, credo che ora tutto a livello emotivo possa cambiare da qualsiasi tipo di indugio. Se è vero, quanto la Roma abbia presentato sul piatto al tecnico nerazzurro, è decisamente indissolubile quanto ora giocarsi le Champions con la sua creatura perfetta, in un contesto dove è il Dio in terra, sarebbe incredibile. Al di là di ogni ultra conferma arrivata da una Società che merita di sentire quella sigla, proprio col suo legittimo timoniere". 

Una vittoria che riunisce tutta la Città di Bergamo.
"Assolutamente. Bergamo meritava una soddisfazione di questa grande entità, al di là del popolo atalantino che fino all'ultimo ha dato in maniera esemplare una risposta incredibile, poche tifoserie in Serie A, sono a questi livelli. Si scrive un pezzo di storia incredibile, per la Società e per il calcio italiano: una favola che da oggi porta il nome dell'Atalanta". 

L'undici titolare è preda ormai da settimane dall'imminente calciomercato.
"Come ho già ampiamente detto, patron Percassi non smantellerà un giocattolo perfetto - precisa Casalino -. Senz'altro un paio di pedine potrebbe partire nel caso arrivassero concretamente delle sontuose e maxi offerte economiche da non potersi opporre, in termini di evidente plusvalenza. E' anche vero che i talent scout nerazzurri sono già sul pezzo da diverso tempo e non Vi nascondo che potrebbero arrivare dei nomi interessantissimi, come lo stati quelli di Gosens, Hateboer e Castagne". 

Quando si riferisce a giocatori richiestissimi, si riferiva a Zapata ed Ilicic? 
"Sicuramente stiamo parlando della coppia d'attacco più invidiata del torneo, ricordiamoci che l'Atalanta ha centrato la Champions e questa competizione si disputa con giocatori del valore tecnico di Zapata ed Ilicic". 

Il giocatore che più la sorpresa, uno per reparto.
"Beh senz'altro Gollini, la sua maglia da titolare ha invertito decisamente il cammino dell'Atalanta, per tutto rispetto per il torneo disputato da Berisha. Djimsiti più che Mancini, Castagne e senz'altro Zapata". 

Cosa manca a quest'Atalanta a suo parere. 
"Sicuramente, con la Champions e un campionato da disputare ancora su questi livelli, a parer mio almeno tre o quatto innesti di altrettanto qualità dei titolari, perchè c'è bisogno di turn over senza mai perdere di smalto e qualità. Ritengo personalmente che solo Gasperini sa come è riuscito ad ottenere questa resistenza incredibile fino all'ultimo di questo gruppo". 

Infine, questo straordinario pubblico atalantino.
"E' una tifoseria da Champions. La squadra si è dimostrata tale sul campo, i tifosi di partita in partita, in casa e fuori, con un cuore grandissimo". 

Sezione: Esclusive TA / Data: Dom 26 Maggio 2019 alle 23:45
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print