Berisha 5 - Spettatore nel primo tempo, sbaglia il disimpegno che porta al rigore dell'Inter in apertura di ripresa. Il ballottagio con Gollini sarà sicuramente un tema di discussione durante questa lunga sosta.

Toloi 6 - Buon primo tempo, così come tutta la Dea. Deve uscire al 55' a causa di uno scontro fortuito con Miranda (Dal 55' Castagne 6 - Cambio obbligato, ma comunque prezioso. Aiuta l'Atalanta a blindare la difesa, contribuendo a una vittoria che resterà storica).

Djimsiti 7 - Titolare al posto di Palomino, non sfigura affatto contro un reparto avanzato di prima qualità come quello dell'Inter. E trova pure il suo primo gol in assoluto con l'Atalanta.

Mancini 6,5 - Un passo indietro a livello difensivo, visto che è proprio lui a concedere all'Inter il rigore dell'1-1 con un braccio un po' troppo aperto in area su un lob di Politano. Ma il periodo d'oro sotto porta continua: terzo gol consecutivo per il classe '96, che riporta avanti la Dea nel momento più difficile del match.

Hateboer 7 - Sblocca il risultato con un inserimento sul secondo palo in stile calcio a cinque. Torna al gol in campionato dopo più di due mesi, mettendo la ciliegina su un'ottima prova.

De Roon 6,5 - Prestazione discreta in mezzo al campo. Qualità e quantità, accanto a un Freuler che oggi lavora comunque per tre.

Freuler 7 - Onnipresente in mediana. Raddoppia, aiuta e costruisce. Non sulle fasce, contro l'Inter la Dea ha stravinto anche il duello a centrocampo.

Gosens 7 - Un motorino sulla fascia sinistra. Nel primo tempo l'Atalanta annienta l'Inter proprio grazie ai sue due esterni. E l'assist per Hatebor arriva proprio da Gosens.

Gomez 7 - Capitano esemplare, come sempre. Gioca per i compagni, inventa e cerca più volte anche la gloria personale. Trovandola con una vera e propria magia al 93'.

Ilicic 7 - Josip ha preso per mano l'Atalanta, ormai è chiaro. Nel primo tempo fallisce una palla gol clamorosa per il possibile 2-0, prima di vedersi dire di no in chiusura di frazione da un miracolo di Handanovic. Ma gli assist su punizione per Mancini e Djimsiti valgono almeno mezzo voto in più.

Zapata 6,5 - Finalmente trascinatore. Ancora gli manca qualcosa dal punto di vista della finalizzazione, ma grazie alla sua velocità e alla sua resistenza là davanti fa quello che vuole (Dal 70' Pasalic 6 - Porta più fisicità e organizzazione in mezzo al campo, venti minuti positivi al posto di un attaccante).

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 11 Novembre 2018 alle 14:45 / articolo letto 1767 volte / Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Autore: TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta