ATALANTA-GENOA 2-1
(46' Barrow, 53' Castagne; 89' Pandev)

Radu 5,5 - Resta il dubbio che potesse fare qualcosa di più su Barrow, ma sono dettagli. Niente errori evidenti, nessun salvataggio provvidenziale.

Biraschi 6 - Tenta anche la sortita, tiene botta sul settore di competenza.

Romero 7 - Il migliore dei suoi, per distacco. In fase difensiva sbaglia poco (meno del compagno sicuramente), davanti solo Gollini gli nega il gol. E poi inventa quello di Pandev con un tocco di genio.

Zukanovic 4 - Bene per 45 minuti, gliene basta uno, il primo della ripresa, per rovinare il sabato del Genoa. Come un casello autostradale col Telepass, lascia via libera a Barrow sull'1-0. E poi Prandelli lo toglie. (Dal 56' Pedro Pereira 6- Entra a 2-0 già incassato, ridà tranquillità al reparto).

Criscito 6 - Lotta con Ilicic e Castagne con la solita affidabilità.

Lerager 5,5 - A suo agio nella mediocrità generale del primo tempo. Nulla di drammatico, nulla da ricordare. (Dal 51' Pandev 6 - Non suona la carica come Prandelli vorrebbe. Ma segna il gol nel finale).

Radovanovic 6 - A conti fatti, il migliore del centrocampo rossoblù. Ha vita facile su Pasalic nel primo tempo.

Veloso 5,5 - Mancano le invenzioni di genio che ci si aspettano dal suo sinistro. E non detta i ritmi come potrebbe.

Bessa 6 - Convincente e credibile. Pochi strappi, tanta sostanza.

Lapadula 5,5 - Prandelli gli dà fiducia e prova a ripagarla. Missione fallita: i pericoli per la porta di Gollini non arrivano da lui.

Kouamé 5 - Evanescente in attacco, dove il gol resta una pecca. Criscito lo rimprovera in occasione del 2-0 subito, non a torto. (Dal 73' Sanabria 6 - Ci mette fisico e voglia: per riscattarsi, per riscattare il Genoa).

Sezione: Il Pagellone / Data: Sab 11 Maggio 2019 alle 17:24
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print