SPORTIELLO – Il primo pallone da bloccare gli sbuca davanti ma è attento. Non è il massimo della reattività sul colpo di testa di Petagna seppure l'attaccante nerazzurro colpisca da due passi. Ancora Petagna lo impegna dopo dieci minuti nel secondo tempo. Non determina come gli capitò all'andata ma non merita di essere colpevolizzato, 6-

MILENKOVIC – Ringhia subito sul Papu Gomez stendendolo sulla trequarti, poi conferma di non avere troppi problemi a fare l'esterno di difesa. Rimedia un brutto pestone da Gosens sul finire di primo tempo poi non è puntuale sulla chiusura nel gol di Petagna. Nel secondo tempo tiene bene ma è ingenuo con i due cartellini ravvicinati che lasciano la Fiorentina in dieci, 5,5

ASTORI – Buona copertura nei primi minuti anche alzando il baricentro, ma resta attento per tutto il primo tempo. A poco dall'intervallo, di testa, va vicino al gol del 2-0. Resta lucido per tutta la ripresa, 6,5

PEZZELLA - Chiusura provvidenziale sul tiro di Cristante, poco dopo il gol di Badelj. Cresce soprattutto nella ripresa con un vero e proprio capolavoro nel finale di partita con la squadra in inferiorità numerica, 6,5

BIRAGHI – Più di un problema nella prima mezz'ora con Castagne e soprattutto Cristante che lo mettono spesso in difficoltà. Ancora peggio va a ridosso dell'intervallo quando spiana la strada a Petagna per il gol del pareggio. Più di un errore nella ripresa oltre nonostante un tiro dalla lunghissima distanza, 5

VERETOUT – Simeone non gli concede fiducia quando preferisce tirare, in avvio, e anche se nel primo tempo non è dinamico come al solito indovina un bel lancio per Chiesa. Dal suo fallo nasce la punizione che Gomez tramuta nell'assist per Petagna. Anche lui tra gli ammoniti non appare in serata, 5,5

BADELJ – Molto bello il lancio per Simeone sulla prima occasione da rete dei viola. Che è un ottimo avvio lo conferma con il tiro respinto da Gollini ma soprattutto con il successivo gol del vantaggio. Entra duro su Caldara e rimedia il giallo che gli costerà la squalifica domenica con il Chievo. Migliore in campo fornirebbe un assist d'oro a Falcinelli. Domenica sarà dura farne a meno, 7

BENASSI – Molto bello il lancio che avvia il contropiede di Simeone con il tiro finale di Gil Dias. Ammonito in avvio di ripresa per presunta simulazione non è preciso più tardi su un buon pallone in area di rigore. Esce per l'esordio di Dabo, 6

Dal 23'st DABO – Appena entrato, di testa, sbroglia una brutta situazione. Regala comunque ordine, 6

GIL DIAS – Nell'avvio positivo della Fiorentina manca il suo apporto poi a ridosso della mezz'ora, su invito di Simeone, sfiora il raddoppio. Si sacrifica spesso rientrando in copertura sulla linea difensiva ma questo non giustifica troppi errori banali che si ripetono per tutto il secondo tempo, 5

Dal 38'st THEREAU – S.v.

SIMEONE – Prima occasione più che interessante eppure non solo ignora Veretout in buonissima posizione ma scegliendo di tirare manda altissimo. Sull'azione successiva rimedia il giallo e qualche minuto più tardi rischia il secondo cartellino su De Roon. Quando Pioli lo richiama per il primo cambio è deluso ma sotto porta continua a mancare, 5

Dal 13'st FALCINELLI – Finisce a terra in area di rigore su uno dei primi palloni toccati ma spreca malamente un pallone d'oro offerto da Badelj. Serviva più freddezza, 5,5

CHIESA – Ha il merito di rimettere in mezzo il pallone buono che si trasforma nel gol di Badelj. Ben imbeccato da Veretout rimedia soltanto un corner. Nel secondo tempo, in fase di ripartenza, obbliga Mancini al giallo infuriandosi per il vantaggio non concesso dall'arbitro. Prestazione a strappi, ma positiva, 6,5

PIOLI – Approccio alla gara di buon spessore con volontà e idee premiate dal vantaggio di Badelj al quarto d'ora. Gil Dias in contropiede potrebbe raddoppiare. Sul finire di frazione sono i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco e anche se la sua squadra resta pericolosa con Chiesa e Astori Petagna sfrutta una difesa piazzata male per il gol del pareggio. Dopo tredici minuti nel secondo tempo richiama Simeone e prova Falcinelli poi tocca a Dabo al posto di Benassi. Con l'ingresso di Thereau per Gil Dias (forse un po' troppo tardato) si gioca l'ultimo cambio per questo s'infuria quando Milenkovic viene espulso. Sotto il profilo caratteriale un buon pareggio, ma sotto porta questa Fiorentina non sa far male agli avversari, 6

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 18 Febbraio 2018 alle 20:00 / articolo letto 1567 volte / Fonte: FirenzeViola
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta