Torna a casa Tanque: Denis punta Cremona per riscattarsi

 di Simone Franzini  articolo letto 649 volte
Fonte: Giacomo Iacobellis - TMW
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Torna a casa Tanque: Denis punta Cremona per riscattarsi

Germán Denis è pronto a tornare in Italia. Troppo forte la nostalgia di rivedere la sua Lombardia, troppo grande la voglia di giocare ancora nel nostro Paese. Eppure, sembrava che l'esperienza tricolore del Tanque fosse terminata col gol e con le lacrime di quell'Atalanta-Sassuolo del 30 gennaio 2016, quando l'abbraccio dei tifosi nerazzurri era riuscito a commuovere persino un "carrarmato" come lui. L'epilogo del suo lungo cammino in Serie A e l'inizio della sua nuova avventura argentina, storia già scritta di tanti calciatori sudamericani che scelgono di appendere gli scarpini al chiodo proprio dove il sogno era cominciato tanti anni prima. Ma la vita di Denis sta per cambiare ancora, drasticamente. L'ex Napoli e Udinese, come raccontatovi in queste ore da TMW, tratta infatti la risoluzione di contratto col Lanús, pronto a rimettersi in gioco in cadetteria con la maglia della Cremonese. Il ritorno in patria, all'Independiente, non è stato d'altronde come si poteva sperare. Tre gol in 16 presenze nel 2016 e due gol in 12 presenze nella stagione successiva. Presto pressioni e polemiche hanno preso così il sopravvento, dando il là al tanto discusso trasferimento al Lanús del febbraio 2017. Non è andata benissimo però neanche tra le fila dei granata, coi quali Denis ha collezionato tre gol e 12 presenze lo scorso anno e due in 6 presenze in queste prime giornate. Un bottino che non si addice di certo a un bomber di razza come il classe '81 di Remedios de Escalada, uno cresciuto a pane ed esultanze tanto per intenderci. A 36 anni suonati, la chiusura della carriera può dunque attendere. Prima di dire "basta" Denis vuole vincere un'altra difficile sfida in Italia.