Atalanta-Sampdoria si preannuncia una partita entusiasmante. Lo sarà a prescindere per Carlo Osti, direttore sportivo blucerchiato con un passato importante alla Dea, che in occasione di questo match è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport: "Sarà una gara spettacolare e combattuta, sono squadre che cercano di giocare sempre in modo propositivo. La mia speranza è che la Samp diventi la nuova Atalanta, ripetendo i risultati ottenuti da Gasperini e dalla società che hanno fatto un ottimo lavoro. In ogni caso possono trovare una loro dimensione dietro le prime sei, anzi l’Atalanta è andata oltre, basti pensare al quarto posto di due campionati fa".

Sui suoi colpi alla Samp: "Quagliarella, che illumina la Samp come fa la Lanterna con Genova. Un giocatore molto intelligente: un vantaggio per chi gioca con lui. Poi dico Torreira, Skriniar, Schick".

Sui suoi colpi all'Atalanta: "Padoin, Floccari e Peluso. Poi ci sono i tanti talenti cresciuti nel vivaio ma su quelli, ovviamente, non posso prendermi meriti...".

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Sab 6 Ottobre 2018 alle 21:00 / articolo letto 285 volte
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta