"Quagliarella? È un patrimonio dell'UNESCO. È immortale. È l'ultimo dei Mohicani"Marco Giampaolo non sa più come descrivere il suo attaccante, che in occasione della sfida con l'Udinese, è entrato nella storia del calcio. La punta della Sampdoria è andata a segno per undici giornate di fila, eguagliando il record stabilito da Gabriel Omar Batistuta nel 1994.

Una stagione da incorniciare per Quagliarella, che oltre al record di gol, guida momentaneamente la classifica marcatori con 16 reti, due in più di Cristiano Ronaldo e Zapata dell'Atalanta. Solo lo scorso anno, nella sua lunga carriera, ha fatto meglio. Ma oggi, a quasi 36 anni, ha praticamente un girone intero a disposizione per incrementare il suo bottino.

Eguagliato Batistuta, battuto un altro mostro sacro come Christian Vieri. Con la doppietta messa a segno Quagliarella è arrivato a 143 reti nel massimo campionato italiano, una in più rispetto al Bobo nazionale.

Numeri incredibili per un attaccante che, come un buon vino, migliora con il passare degli anni. E Mancini, presente a Marassi, avrà sicuramente preso appunti: impossibile non chiamare un giocatore in questo stato di forma.

Fabio Quagliarella, che con la doppietta rifilata ieri all'Udinese ha eguagliato il record di Batistuta (a segno per undici gare di fila), ha parlato ai microfoni del sito ufficiale dei blucerchiati: "Serata indimenticabile, pensare anche solo di avvicinarsi ad uno così come era Batistuta è impensabile. Ma strada facendo mi dicevo chissà… e poi è arrivato. Sono senza parole, non ci credo: l’ho fatto veramente. Il pallone pesava un po’ sul dischetto . Sembrava una palla medica. Però sono andato cattivo, pensando che avrei potuto fare il record. Avessi sbagliato? Fa niente… però è entrata. Questo è un grande gruppo, fatto di ottimi professionisti. Questa vittoria è davvero meritata: hanno giocato tutti una gran partita. Ora Napoli, che per me sarà sempre una gara speciale".

Sezione: Serie A / Data: Dom 27 Gennaio 2019 alle 13:49
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print