Serie A, la Top 11 del 14° turno: Cristante stellare

 di Redazione TuttoAtalanta.com Twitter:   articolo letto 849 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie A, la Top 11 del 14° turno: Cristante stellare

Bologna padrona dell'ultimo weekend di Serie A. Nella Top 11 del quattordicesimo turno ben quattro giocatori rossoblù, protagonisti di un netto 3-0 alla Sampdoria. Due rappresentanti del Chievo, vincente in rimonta contro la SPAL. Un giocatore per Napoli, Lazio, Atalanta, Hellas Verona e Inter.

STEFANO SORRENTINO (Chievo) 7
Chievo-SPAL 2-1
Se il Chievo rimane in piedi è grazie anche ai suoi interventi. Compie tre interventi incredibili nel giro di pochi secondi, partita eccellente da parte dell’estremo difensore clivense.

IBRAHIMA MBAYE (Bologna) 7
Bologna-Sampdoria 3-0
Gara da incorniciare per il terzino ex Livorno, perfetta come il colpo di testa che porta il Bologna a raddoppiare nel corso della prima frazione.

VLAD CHIRICHES (Napoli) 7
Udinese-Napoli 0-1
Schierato al posto di Albiol, disputa un'altra prova di spessore. Precisione e personalità in fase d'uscita, insuperabile di testa annullando Perica nonostante uno svantaggio di parecchi centimetri.

STEFAN DE VRIJ (Lazio) 7
Lazio-Fiorentina 1-1
Prestazione semplicemente monumentale. L'olandese è a tutti gli effetti il baluardo difensivo: quando Simeone passa dalle sue parti, o chi per lui, non passa. Prova impreziosita dal gol della grande illusione.

SEBASTIEN DE MAIO (Bologna) 7
Bologna-Sampdoria 3-0
Grandissima prestazione per l'ex Fiorentina, una serie di interventi al limite della perfezione. Rischia soltanto una volta nel primo tempo.

GODFRED DONSAH (Bologna) 7
Bologna-Sampdoria 3-0
Un primo tempo dormiente ed una seconda frazione da applausi, si fa circa cinquanta metri di corsa per poi servire l'assist vincete per il tris di Orji. Imprendibile.

BRYAN CRISTANTE (Atalanta) 7
Atalanta-Benevento 1-0
De Zerbi gli costruisce attorno una gabbia che rischia di limitarlo in alcune fasi dell’incontro, ma riesce sempre a sgusciare andando a chiudere l’azione sui cross di Gomez. Porta in vantaggio i suoi ad un quarto d’ora dal termine con diagonale chirurgico, siglando il quinto gol in campionato.

BRUNO ZUCULINI (Hellas Verona) 7
Sassuolo-Hellas Verona 0-2
Gol da opportunista che apre le danze. Fondamentale in interdizione, schermo determinante davanti alla difesa. La sua miglior prova stagionale.

SIMONE VERDI (Bologna) 7
Bologna-Sampdoria 3-0
Come al solito è grande protagonista della sfida, in avvio di gara è freddo sotto porta per il vantaggio del Bologna. Assist perfetto per il colpo di testa vincente di Mbaye.

ROBERTO INGLESE (Chievo) 7,5
Chievo-SPAL 2-1
Quando si sblocca diventa imprendibile. Si fa trovare sempre pronto, segna due gol decisivi per la vittoria dei clivensi.

MAURO ICARDI (Inter) 7,5
Cagliari-Inter 1-3
In una serata apparentemente complicata estrae dal cilindro una doppietta, agganciando nella classifica marcatori Immobile. Impressionante killer instinct, decide l'ennesima gara, risultando sempre più decisivo.