Il portiere dell'Atalanta Pierluigi Gollini, intervistato dopo la vittoria in amichevole col Renate, ha parlato così ai microfoni di TMW e degli altri media presenti: "Stiamo lavorando tanto, queste amichevoli ci servono per entrare in forma e riprendere le distanze. Questa era la mia prima partita, stiamo progressivamente ingranando tutti. In Inghilterra ci aspettano test ancora più importanti e impegnativi, contro squadre che sicuramente sono più avanti di noi in questo momento".

Quest'anno Gollini parte titolare.
"Bisogna sempre dimostrare tutto nel calcio. Poi è ovvio che ci sono delle gerarchie e uno deve essere bravo a tenersi stretto le cose quando già le ha".

Si sente più maturo adesso?
"Mi sono sempre sentito maturo, anche a Verona quando ho giocato a 20 anni. Nel calcio però si riparte sempre da zero, sono contento per quanto fatto lo scorso anno, ma ora non conta più. La prossima stagione sarà importantissima per me, per l'Atalanta, per la società e per i tifosi. Dobbiamo ripartire".

Come vivete il grande entusiasmo in vista della Champions?
"Sentiamo il calore e l'affetto della nostra gente, così come lo scorso anno questa è una bella spinta per noi. Siamo carichi, ci aspettano tante belle sfide davanti e siamo pronti".

Si aspetta qualche altro campione?
"Non lo so, siamo già un bellissimo gruppo e se arriveranno altri giocatori li accoglieremo alla grande come abbiamo fatto con Muriel e Malinovskyi".

Quest'anno l'Atalanta vanta tre portieri italiani.
"In generale siamo un po' meno italiani in rosa quest'anno, ma il gruppo dei portieri è molto bello e affiatato. Conosco da tempo Sportiello, abbiamo un ottimo rapporto e ci troviamo bene".

Come ha trovato Sportiello?
"Marco è cresciuto qua, gli vogliono tutti bene. È come se fosse stato sempre a Bergamo, è un piacere averlo con noi. Conosciamo tutti le sue qualità e siamo davvero contenti".

atalanta.it
Sezione: Altre news / Data: Lun 22 Luglio 2019 alle 16:00 / Fonte: Tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print