Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il portiere dell'Atalanta, Pierluigi Gollini, parla della sua stagione che lo ha portato dal ballottaggio con Berisha, al ruolo di riserva del portiere albanese, fino a riappropriarsi della titolarità, infine la convocazione in Nazionale e la qualificazione alla Champions League con gli orobici: "Rivincita mia e del nostro popolo. Di Gollini perché mi sono ripreso il posto che sentivo mio. E dei tifosi dell'Atalanta, nei confronti di chi diceva che non ce l'avremmo mai fatta: erano solo una piazza calda, ora sono una piazza da Champions League". Sognando una parata in Champions: "Scelgo lo stadio: un bel miracolo al Camp Nou. E se è un miracolo su Messi, ancora meglio".

Sezione: Altre news / Data: Gio 18 Luglio 2019 alle 15:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print