L’ex capitano dell’Atalanta, e ad oggi il miglior marcatore nella storia dell'Atalanta con 112 reti, Cristiano Doni ha commentato su Libero la prescrizione riguardante il caso di calcioscommesse nel quale era stato coinvolto in passato. "Tutta una farsa umiliante, non riesco a essere felice, provo rabbia. Avrei preferito e pagare per le responsabilità che mi sono preso, ma essere assolto dall’accusa di associazione a delinquere senza bisogno della prescrizione. Il risultato è che non sono riusciti a dimostrare niente. Mi chiedo allora se interessava veramente arrivare alla verità oppure l’intento era solo creare rumore mediatico". "Sono state dette e scritte tante cazzate su di me - aggiunge - Non mi interessano le scuse di nessuno. Mi basterebbe solo che venisse fuori chi ero veramente, con i miei difetti ma anche i pregi di uomo e calciatore”.

Sezione: Altre news / Data: Ven 19 Luglio 2019 alle 16:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print