Un successo più sofferto del previsto, ma forse anche per questo decisamente importante per la Juventus di Maurizio Sarri. 2-1 il finale della sfida contro l'Hellas Verona, risultato maturato grazie alle reti di Miguel Veloso e Aaron Ramsey nel primo tempo e di Cristiano Ronaldo su rigore nella ripresa.

CLAMOROSO VANTAGGIO HELLAS
Dopo un paio di iniziative bianconere firmate Cuadrado e Cristiano Ronaldo, l'Hellas prende coraggio e inizia a spingere. E la prima svolta del match arriva al 19esimo, quando Demiral stende Di Carmine lanciato in porta da Amrabat. L'arbitro La Penna assegna il rigore e sul dischetto si presenta proprio il centravanti scaligero: tiro rasoterra e palo. Il rimbalzo favorisce Lazovic che calcia al volo e colpisce la traversa. Ma l'azione non è finita: sugli sviluppi Demniral mette fuori di testa, il pallone finisce nella zona di Miguel Veloso che col sinistro trova un gol spettacolare che porta i suoi in vantaggio. E' il minuto 21 del primo tempo.

PRIMA GIOIA PER RAMSEY
La reazione Juve però, come prevedibile, non si fa attendere e al 31esimo ecco il pareggio firmato Aaron Ramsey. Il gallese è bravo a calciare di prima intenzione su assit di Ronaldo, anche se ai fini della rete risulta decisiva la deviazione di schiena di Gunter che di fatto cambia traiettoria al pallone mandando fuori tempo Silvestri. Il primo tempo si chiude senza ulteriori particolari sussulti nonostante i tentativi di CR7 e Dybala.

CR7 SUBITO IN GOL ALLA RIPRESA
Giusto il tempo per vedere Di Carmine cestinare un'ottima occasione su regalo di Demiral che la Juventus firma il sorpasso grazie a Cristiano Ronaldo. Il portoghese porta avanti i suoi dal dischetto grazie al rigore conquistato da Cuadrado per fallo evidente di Gunter. E' il minuto 49 quando lo Stadium esulta per la seconda volta odierna e la rete sembra scuotere definitivamente i bianconeri, che in sequenza riescono a costruire 2-3 occasioni da gol con gli scambi nello stretto Dybala-Ronaldo-Ramsey. Ma tutte le conclusioni non sono all'altezza delle preparazioni.

L'HELLAS RESTA IN PARTITA
Il rischio, quando vai sotto in casa della Juve, è sempre quello di uscire dalla partita. Ma non per l'Hellas che nonostante un fisiologico calo nel pressing mantiene la spina attaccata e prova a far male alla Juventus in contropiede o con le punizioni micidiali di Miguel Veloso. Come al 69esimo, quando un calcio piazzato del portoghese impegna seriamente la difesa bianconera. La Juventus dal canto suo non si scompone e prova a rimpolpare il vantaggio con Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala che giocano spesso e volentieri nello stretto, divertendosi ma non pungendo. E così fra il 60esimo ed il 70esimo il Verona prova a rifarsi sotto: prima con una conclusione da fuori di Zaccagni, poi con l'ennesima grande punizione di Miguel Veloso, il migliore per distacco dei suoi.

FINALE COL SUSSULTO
La Juventus prova ad addormentare la sfida col palleggio e col possesso palla, ma il Verona è una furia mai doma e ci prova fino alla fine. E al 90esimo esatto la squadra di Juric va vicinissima al pareggio: prima Lazovic impegna Buffon con una bella conclusione al volo, sulla respinta altra traversa Hellas colpita da Miguel Veloso. Ad una manciata di secondi dal termine da segnalare il rosso a Kumbulla per doppia ammonizione ed una punizione senza esito di CR7, col risultato che dopo 5 minuti di recupero non si muove più dal 2-1.

Mg Torino 21/09/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Hellas Verona / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: esultanza gol Aaron Ramsey
Mg Torino 21/09/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Hellas Verona / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Aaron Ramsey © foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sezione: Altre news / Data: Sab 21 Settembre 2019 alle 19:58
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print