Nei giorni scorsi aveva fatto notizia la situazione dell'Al-Hilal, squadra saudita che si è ritrovata in squadra addirittura 15 giocatori positivi al Covid-19, fra cui anche Sebastian Giovinco.
La situazione all'interno dei campioni sauditi non è ancora migliorata, come dimostra la distinta consegnata dal tecnico Razvan Lucescu per la gara di Champions League asiatica di questa sera contro lo Shabab AlAhli Dubai. Alle assenze precedenti si sono aggiunte quelle di altri due membri della rosa, fatto che ha costratto l'allenatore a schierare in campo dal primo minuto un undici composto da 8 giocatori (molti dei quali riserve) e addirittura 3 portieri (ovviamente due come giocatori di movimento). Una situazione paradossale, creatasi visto il rifiuto della confederazione asiatica di rinviare l'incontro.

Sezione: Brevi / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 20:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print