Una busta anonima, un pacco di colore rosso poco più grande di un foglio di carta A4 con dentro un detonatore grande come un telecomando e della polvere da sparo: questo è quanto è stato recapitato ieri nella sede della Feralpi Group. Indirizzata direttamente a Giuseppe Pasini, presidente dell'azienda siderurgica citata, leader di Confindustria Brescia e numero della Feralpisalò (club militante in Serie C).
Un'intimidazione per il momento non rivendicata, ma sulla quale è stata aperta un'indagine. Non solo, Pasini è stato messo sotto scorsa, su disposizione della Prefettura locale. A riportare la notizia è Il Giornale di Brescia.

Sezione: Brevi / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 12:03
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print