Finalmente, la finestra del calciomercato estivo si è chiusa, in maniera ermetica. Per qualche mese, penseremo solo al calcio giocato e alle inevitabili polemiche post match. L’attenzione si è già spostata sulla Nazionale e, successivamente, sulla Champions League e il nostro amato (e ritrovato) campionato. Lo ammetto, è stato un mercato estenuante. Tutti concordi (professionisti e non del settore) che la durata di questa finestra estiva sia eccessivamente lunga. Ha ragione il grande procuratore Tinti, dovrebbe terminare tutto il 15 luglio, prima dell’inizio della nuova stagione. Probabilmente è un desiderio utopico ma anticipare la chiusura di un paio di settimane, in stile calcio inglese, credo che farebbe comodo a tanti… Probabilmente, senza tempistiche così bibliche, Icardi sarebbe rimasto a Milano. Si sarebbe insediato nella sua nuova casa milanese con vista sulla proprietà Suning (ora che se ne farà?) e gli avvocati delle due parti (famiglia Icardi e famiglia Zhang) avrebbero già iniziato a scornarsi su chi sia meno colpevole nel “paradosso Maurito”. Per fortuna, c’è stato il tempo per arrivare a quella fumata bianca che rende, questa telenovela in salsa argentina, un po’ meno indigesta. Ma a chi mancherà Icardi? Beh, tanti media lo seguiranno, voracemente, anche nella sua nuova avventura parigina ma, non averlo più a portata di mano, rende la saga meno “italiana”. Comunque, il duo Icardi-Wanda Nara fa notizia, a prescindere dalla città in cui vive. Ci mancherà il suo silenzio assoluto (in nove mesi, cinguettii a parte, nessuna intervista o conferenza stampa) e, in fondo in fondo, anche la sua capacità di fare gol. Bene ricordarlo, Maurito era e potrebbe (condizionale) tornare ad essere un grandissimo bomber. Un attaccante che all’Inter, nonostante il rinnovo del contratto (mossa astuta e doverosa) non verrà rimpianto. Lukaku si è già preso la “9” e l’amore del pubblico e Conte, di fatto, Icardi non l’ha considerato dal primo giorno del suo insediamento a Milano, sponda nerazzurra (su input della dirigenza). La nuova Inter, molto in linea con lo “stile bianconero”, ha, scusate la crudezza dei termini, “mostrato di avere le palle”. Marotta ha fatto il Marotta. Non ha mai fatto un passo indietro e, alla fine, all’alba del 2 settembre, pare dopo una tensione con Wanda, il buon Icardi si è deciso a lasciare Milano per Parigi, ormai certo di non avere più chances di reintegro. Stipendio migliore, un anno in più di contratto, eppure lo sconfitto pare lui. L’Inter non lo voleva più e non l’avrà più in rosa (almeno per una stagione). L’Inter non voleva consegnarlo ad un’italiana (se non in cambio di Dybala) e l’ha spedito in Ligue 1, non proprio il top tra i tornei europei. Certo, la sua classe ci mancherà ma tutto il resto, ne sono certo, no… 

E ora la lista dei delusi e degli speranzosi. Taison voleva il Milan ma la trattativa non è decollata. Correa voleva il Milan, niente da fare… Pure Modric sarebbe potuto diventare rossonero ma è rimasto a Madrid. E’ arrivato Rebic… I tifosi del Diavolo sono rimaste con tanti sogni nel cassetto… Ha rischiato di restare con l’ultimo cerino in mano Verdi. Contratto depositato a 3’ dal gong. Normale se al tavolo delle trattative si siedono De Laurentiis e Cairo! Tanti coloro che sperano di ritrovarsi. Da Kalinic a Balotelli, da Matri a Babacar, da Sanchez ad Okaka… Avranno le loro occasioni… Ma chi esce da questo difficoltoso mercato con più certezze? Aurelio De Laurentiis! Il Napoli ha speso tanto e bene, riuscendo anche a cedere Verdi al fotofinish. La rosa partenopea è stata migliorata, Ancelotti non ha più scuse. Il problema? Anche Juventus e Inter sembrano avere le carte in regola per fare la voce grossa. Ci divertiremo, sapendo che, dalla Torre Eiffel il buon Maurito ci guarderà! Il commento di un tifoso nerazzurro alla notizia ufficiale del suo passaggio al PSG merita la chiusura dell’editoriale: “Visto che la sua nuova casa a Milano resterà vuota, ora la prenderà sicuramente Marotta”. Ah, in edicola Calcio2000 con la Guida alla Serie A 2019/20! Così avete tutto!

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 4 Settembre 2019 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print