Alla scoperta di Ruslan Malinovskyi, il nuovo acquisto ucraino dell'Atalanta prelevato dal Genk per 13 milioni di euro più bonus. Classe '93, fa parte della nazionale di Shevchenko. Ne abbiamo parlato con uno degli intermediari dell'operazione, Stefano Antonelli: "E' un centrocampista completo che sa far tutto - dice a TMW - In questi giorni è stato fatto spesso il paragone con Milinkovic-Savic ma in realtà la sua struttura e il suo modo di interpretare il calcio sono diversi. Sa svolgere la fase difensiva e quella offensiva, può essere impiegato in tutti e tre i ruoli del centrocampo e può giocare anche dietro le punte. Ha piede e segna".

Come si è sviluppata la trattativa?
"Non è stata semplicissima perchè c'erano tante squadre che lo volevano e il Genk cercava di valutare le offerte migliori. Alla fine il giocatore ha scelto l'Atalanta".

Quali squadre volevano Malinovskyi?
"La rosa era ampia. c'erano la Fiorentina, la Samp, lo Schalke 04, il Watforf. Devo dire che in questa operazione tutti hanno lavorato bene ma Luca Percassi va elogiato perché non ha mollato mai, si è prodigato per la buona riuscita dell'affare restando sempre incollato alla trattativa.. Si era innamorato del giocatore anche sulla base dei commenti positivi che aveva avuto anche da Shevchenko e Tassotti".

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 18 Luglio 2019 alle 19:15 / Fonte: tmw
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print