"Quando sono andato via da Napoli ho detto che non avrei giocato in nessun'altra squadra, sono troppo legato a quella maglia e lì ho fatto la storia, non avrei mai potuto giocare in un altro club di Serie A. Alla Juventus non sarei mai andato". Queste le dichiarazioni rilasciate oggi da Ezequiel Lavezzi a Sky Sport. Un ritorno in Italia per il Pocho fu però davvero vicino nell'estate del 2019, pochi mesi prima del ritiro dal calcio giocato. A svelare sul proprio sito il retroscena di mercato, è il giornalista Sky Gianluca Di Marzio: "L'Atalanta stava costruendo la squadra per giocare la prima Champions League della sua storia, cercando sul mercato esperienza e qualità. Si interessò a Buffon, senza poi riuscire a chiudere l'affare, ma soprattutto spinse fortemente per far tornare Lavezzi. Sul tavolo un contratto davvero importante: biennale da quasi 10 milioni di euro. Lavezzi ascoltò l'offerta e per diversi giorni pensò concretamente ad un ritorno in grande stile in Italia. Giocando la Champions con un club "nuovo", fuori da certe rivalità sportive. Sarebbe bastata una firma, ma quel contratto rimase in bianco. 'Mi è passata la voglia, ero arrivato a un punto in cui durante gli allenamenti mi chiedevo 'Che sto facendo qua?' Avevo ancora delle proposte, ma ho deciso di dire basta'". 

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 30 aprile 2021 alle 07:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print