E' bastata mano di un'ora al video al ds dell'Hellas Verona, Tony D'Amico, per innamorarsi di Ivan Ilic. Un profilo che poi ha approfondito, ha studiato, insieme al suo staff. Ma che ha subito conquistato l'uomo mercato degli scaligeri. Un'altra scoperta, e non si tratta di piaggeria ma di verità: pur davanti alle scudisciate che furono di Ivan Juric, che ora grazie al mercato invernale che ha portato Stefano Sturaro e Kevin Lasagna ha di nuovo gli occhi a forma di cuore gialloblù, il mercato ha sbagliato pochi colpi. Ilic sembrava una piccola scommessa destinata a far qualche sporadica apparizione nella formazione veneta ma il talento non mente e supera anche la barriera della carta d'identità.

Riscatto e controriscatto Il Manchester City ha uomini che seguono i talenti in prestito, dedicati, come tutte le grandi realtà. E sembra che sulla scrivania di Pep Guardiola il nome di Ilic e le relazioni sulle prestazioni del serbo classe 2001 siano sempre con toni entusiasti. Il Verona l'ha preso in prestito con diritto di riscatto, non ufficializzato ma tra gli 8 e i 10 milioni. I Citizens, però, che nell'universo City Football Group inglobano giocatori di spessore internazionale ma anche giovani promesse in giro per il globo, non si lasciano scappare facilmente prospetti come Ilic. Che forse nella squadra riserve non è stato giudicato pronto per il salto e dunque mandato in prestito in una realtà ad hoc come quella allenata da Juric. Sicché Guardiola ha il controriscatto e l'intenzione futura non sembra quella di perderlo per strada.

Futuro segnato O almeno il destino. Senza voler accentuare troppo la pressione, Ilic ha un futuro da grande. In una grande squadra. Il colpo di fulmine arrivato in meno di un'ora con il ds D'Amico, quando ha dato la luce verde per l'acquisto, lo dimostra. Poi il suo team di scouting che da questa stagione si è arricchito di figure importanti, è andato a vidimare una scelta che non ha tradito le aspettative. Anzi. Per molti sta andando anche oltre ma evidentemente non per gli uomini mercato degli scaligeri. E per Pep Guardiola.

Sezione: Calciomercato / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 17:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print