Dalla Champions League alzata con l'Inter sotto il cielo di Madrid fino al grigiore di un campetto di provincia. È la parabola ascendente di Mario Balotelli che in questi giorni si allenato sul campo sportivo di Adro, in provincia di Brescia, in attesa dell'ennesima chance in carriera. 

"Dagli inizi con l’Inter fino a un oggi in cui nessuno ha mostrato interesse per l’acquisto del suo cartellino, viene da pensare a un’infinita fuga - scrive La Gazzetta dello Sport, analizzando il percorso di SuperMario -. Inter, Manchester City, Milan, Liverpool, Milan, Nizza, Olympique Marsiglia, Brescia: non c’è un attimo di tregua, un istante di pace. E’ come se Balotelli fosse perennemente alla ricerca di qualcosa che non può avere o desiderasse scappare da qualcosa che ha già: alla base del comportamento c’è il medesimo principio psicologico".

Sezione: Calciomercato / Data: Sab 07 novembre 2020 alle 13:00 / Fonte: fcinternews.it
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print