Prima le conferme di Sepe e Grassi, poi l'arrivo di Hernani, Colombi e Karamoh, e infine il ritorno di Inglese. Sembrava già una settimana perfetta per il mercato del Parma: lo è diventata ancor di più con l'ultimo doppio colpo firmato dallo scatenato Daniele Faggiano, il quale nella giornata di martedì è riuscito a trovare l'accordo definitivo con l'Atalanta per Andreas Evald Cornelius (prestito biennale con obbligo di riscatto) e Dejan Kulusevski (a titolo temporaneo), due giocatori diversissimi tra loro per età, qualità, ruolo e struttura fisica, ma accomunati tra loro dal fatto di essere di origine scandinava.

Il primo, nato in Danimarca, è un classe 1993 che abbiamo avuto modo di conoscere soprattutto nella stagione 2017-2018, quando con l'Atalanta ha collezionato oltre 30 presenze, mettendo a segno anche 6 reti: si tratta del classico ariete, abilissimo nel gioco aereo e capace di far salire la squadra e di creare spazio per gli inserimenti dei centrocampisti. Cornelius, insomma, è ciò che è mancato al Parma nella seconda parte dello scorso campionato, ovvero una più che valida alternativa a Roberto Inglese, nonché un'arma efficace da utilizzare a gara in corso quando le cose si mettono male.

Il secondo, invece, è uno svedese classe 2000 che, nonostante il fisico possente, è dotato di tecnica sopraffina ed eleganza. Per chi non avesse mai ammirato le sue prodezze con la maglia della Primavera dell'Atalanta, parliamo di un centrocampista offensivo che può interpretare egregiamente sia il ruolo di mezzala che quello di trequartista: nelle gerarchie di mister D'Aversa, partirà probabilmente in seconda fila, ma non ci sarebbe affatto da stupirsi se, alla lunga, diventasse una delle sorprese più liete del prossimo torneo di A.

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 18 Luglio 2019 alle 11:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print