Saranno ore importanti, decisive. Uno dei simboli dell'Atalanta può lasciare Bergamo: l'offerta dell'Al-Nassr per il Papu Gomez c'è, ora bisognerà capire quale sarà la decisione dell'attaccante argentino. Uno snodo cruciale per i nerazzurri e per Gian Piero Gasperini, il tecnico non vorrà assolutamente perdere il proprio pupillo: un giocatore simile non è facile da sostituire, soprattutto a poche settimane dall'inizio della nuova stagione. Situazione complessa, ma la società si sta muovendo anche in entrata: Cristiano Piccini è stato ufficializzato, il posto lasciato vuoto da Castagne ha già un nuovo padrone. Attenzione però alle sirene arabe per il Papu.

Arriva Piccini - L'esterno classe '92 torna dopo sei anni in Italia: Betis Siviglia, Sporting e Valencia, un bel bagaglio internazionale per un giocatore rientrato da poco nel giro della nazionale. I dubbi sull'integrità fisica ci sono (Piccini arriva da un lungo infortunio alla rotula), ma ad ogni modo un profilo simile - arrivato in prestito dal Valencia - può dare maggiore esperienza in chiave Champions alla compagine bergamasca.

Papu, che fai? - I riflettori però sono tutti puntati sul Papu Gomez. L'attaccante argentino ha ricevuto un'offerta cospicua dall'Al-Nassr e gli emissari del club saranno in Italia per convincere le parti in causa. La società nerazzurra al momento non si è sbilanciata (anche se non ostacolerà il proprio capitano), sarà davvero difficile muoversi su un terreno complicato: il numero 10 è il simbolo dell'Atalanta e la Bergamo nerazzurra è innamorata del folletto sudamericano. A poche settimane dal via l'Atalanta rischia di perdere uno dei giocatori chiave del ciclo gasperiniano, ma nulla ancora è stato firmato. Le prossime ore saranno decisive, ora la palla passa al Papu.

Sezione: Copertina / Data: Gio 10 settembre 2020 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print