"Il picco delle infezioni arriverà nella prossime settimane? È verosimile. Quando ci sono tanti focolai, ognuno produce a raggio nuovi contagi. La situazione mi sembra molto brutta, d’altronde non ho visto misure strutturali per aiutare gli italiani a cambiare comportamento. Non ci sono le misure strutturali nei punti nevralgici, che sono la scuola e i trasporti", lo dice ad Agorà su Rai 3 Guido Rasi, docente di Microbiologia all’Università di Tor Vergata che aggiunge: "Preoccupano le tre varianti attuali,, ma soprattutto preoccupano le varianti che non conosciamo ancora e che il virus sta preparando dietro le nostre spalle", riporta il Corriere della Sera.

Sezione: #Coronavirus / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 11:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print