Con l'impennata dei contagi, il Governo studia nuove mosse per cercare di porre un freno alla diffusione del virus. Entro lunedì ci sarà un nuovo Dpcm: il coprifuoco dalle 22 sostenuto da ministri più intransigenti - si legge sul Corriere della Sera - non convince il Premier Conte a causa del forte impatto economico della misura.

Si cercano quindi anche altre strade per evitare gli assembramenti: restringere ancora gli orari di bar, locali e ristoranti e la vendita di alcolici dopo una certa ora, per contrastare la movida. E rendere obbligatorio lo smart working fino al 70 per cento per la pubblica amministrazione, così da alleggerire il trasporto pubblico locale che si sta rivelando ad altissimo rischio di contagio.

Sezione: #Coronavirus / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 11:14
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print