Un decreto di perquisizione è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli a carico di società sanitarie poiché eseguivano, in modo illecito, tamponi a domicilio che sponsorizzavano su un sito internet insieme con i test sierologici. I kit sanitari sequestrati dai carabinieri della provincia di Napoli sono oltre 10mila. L’organizzazione era composta da personale sanitario, oltre che da collaboratori di una società operante nel settore della commercializzazione di dispositivi medici e da faccendieri vari indiziati di appartenere a un’associazione per delinquere.

Sezione: #Coronavirus / Data: Mer 14 ottobre 2020 alle 16:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print