Come scrive Il Secolo XIX, Riccardo Pecini sta facendo di tutto per rafforzare, anche numericamente, la rosa dello Spezia. Ieri il campo dell'area tecnica doveva chiudere per Amian col Tolosa e verificare con l'agente di Reca se arrivare all'acquisizione definitiva dall'Atalanta, portandosi in dote i tre prestiti di Colley, Kovalenko e Piccoli. Pecini pensava di poter inviare tutto il pacchetto già lunedì a Ronzone, dove gli aquilotti sono attesi per la seconda parte del ritiro, ma su consiglio anche dello staff medico tutto fermo. Thiago Motta resta senza collaboratori diretti a gestire allenamenti singoli sul campo comunale di Prato allo Stelvio, e le ambulanze della Asl di Bolzano che intanto riportano a casa coloro che hanno contratto il virus (il totale sale a 15: 11 giocatori e 4 dello staff). Il Chievo in una situazione paradossale esordirà in Coppa Italia intorno al 14-16 agosto. Motta non saprà con quali giocatori poter affrontare il match e anche dove. Al momento l'avversario è il Pisa, ma se il Chievo è escluso diventa il Pordenone.

Sezione: #Covid / Data: Gio 22 luglio 2021 alle 11:56
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print