L'Eco di Bergamo, oggi in edicola, fa un'attenta analisi sui dati forniti dalla Questura di Bergamo riguardo ai reati a Bergamo e Provincia, durante il periodo dell'emergenza COVID-19. Secondo quanto esaminato - si legge -, ci sono stati, raffrontando i dati allo scorso anno nello stesso periodo "un quinto dei furti rispetto ai due mesi del 2019". Nello specifico al primo posto sono scese notevolmente le lesioni dolose (-97%), poi i furti (-80%) e le violenze sessuali sulle Donne (-75%).

Tiene banco, nonostante il momento particolare, lo spaccio (-30%). Sicuramente, fa presente e mette in guardia, il capo della Polizia Franco Gabrielli che nella Fase 2 dal 4 Maggio, ci sarà d'aspettarsi "una ripresa della attività delittuose, così come al tentativo della criminalità organizzata di infiltrarsi nel tessuto economico, gravemente colpito dalla crisi di liquidità"

Sezione: Cronaca / Data: Dom 03 maggio 2020 alle 11:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print