A Zingonia si lavora in chiave preparazione in vista della ripresa del campionato che vedrà l'Atalanta leggermente indietro coi giorni di lavoro rispetto alle altre squadre di A, senza nulla togliere ai tantissimi nazionali assenti. In chiave mercato, si continua a lavorare e capire come rinforzare ulteriormente una squadra pressochè (quasi) perfetta. Uno dei reparti che tiene sulle spine tutto l'entourage di mercato nerazzurro è la porta, perchè ancora ad oggi non son ben chiari i tempi di recupero del portiere titolare Gollini.

Diversi i nomi accostati, da Perin a Sirigu, fino ad arrivare addirittura ad Alex Meret del Napoli, retrocesso da Gattuso sulle scale di preferenza ad Ospina. "Trovo veramente difficile l'arrivo di Meret all'Atalanta - spiega e interviene, in esclusiva ai microfoni di TuttoAtalanta.com, il nostro Direttore Responsabile, Lorenzo Casalino -. Uno dei punti di vista da valutare è il fatto che Meret non viene a Bergamo a fare il secondo a Gollini, a meno che Gasperini li voglia mettere in competizione, ma trovo quest'ultima ipotesi a parer mio pericolosa per diversi aspetti. Il Napoli, inoltre, valuta a livello economico il portiere, quindi escludo che l'Atalanta possa intervenire con moneta ad acquistare il cartellino dell'estremo difensore. Meret, anche lui nel giro della Nazionale maggiore, ha decisamente una quotazione alta da Aurelio De Laurentiis, pertanto la Dea potrebbe nel caso prelevarlo con la formula del prestito. L'ipotesi che sembra essere la più consona, qualità-prezzo ed esperienza porta il nome di Etrit Berisha e salvo colpi di scena, presto ne annunceremo il passaggio dalla SPAL, con il giovane Carnesecchi che avrà modo di farsi ulteriormente le ossa in un club che punterà al ritorno nella massima serie" 

Sezione: Esclusive TA / Data: Gio 03 settembre 2020 alle 14:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print