Il treno verso la Champions, dopo la partita dispendiosa contro il Real Madrid, passa da Genova, sponda blucherchiata, dove è d'obbligo proseguire la marcia per credere in quello che è a tutti gli effetti l'obiettivo stagionale in campionato: arrivare tra le prime quattro della classe. A tal proposito abbiamo sentito alla vigilia il nostro Editore di TuttoAtalanta.com, Lorenzo Casalino, che precisa: "Sì al turn-over, c'è bisogno di recuperare più energie mentali che fisiche, a parer mio, perchè la squadra di Gasperini è allenata per reggere ormai questi sforzi e impegni e le sue preparazioni atletiche sono agli atti ormai da diverso tempo. La Sampdoria non ha nulla da perdere, se potete passarmi il termine, e togliersi lo sfizio di prendersi le prime pagine dei giornali come ha fatto all'andata è tra le sue corde, perchè in organico ha giocatori tecnici che possono dare fastidio a qualsiasi squadra. Sono d'accordo ad impiegare alcuni elementi che per me possono ritenersi, nello spogliatoio di Zingonia, altrettanto titolari, vedi Malinoskyi, Miranchuk e sicuramente un giorno Kovalenko. Il tecnico doriano Claudio Ranieri è 'una vecchia volpe' e, che se ne dica che in casa blucerchiata pensano già al derby di Genova, farà di tutto per vincere contro Gian Piero Gasperini. Il successo contro il Napoli è stato fortemente voluto, vedi la formazione tipo messa in campo, nonostante l'impegno storico contro il Real Madrid tre giorni dopo, pertanto sarebbe un peccato 'steccare' contro la Samp perdendo altri punti utili. Perchè di punti già in campionato se ne sono persi. Ritengo che uno per reparto si possa  rifiatare, uno sarà Djimsiti che è stato squalificato per recidiva in ammonizione, a centrocampo potrebbe essere il turno di de Roon e lasciar spazio alla voglia di riscatto di Freuler con a fianco uno tra Pasalic e Pessina, e in avanti optare tra Miranchuk o Malinovksyi che hanno ben saputo ben figurare già nelle sfide di Coppa Italia". 

Sezione: Esclusive TA / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 12:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print