ROMA-ATALANTA 0-2
Gollini 7,5 - Il suo primo squillo è negativo, perché buca l'intervento che apre la porta a Smalling. Qui è fortunato. Bravo, invece, poco dopo su Dzeko, quando apre l'ala e lo blocca. Poi, nel secondo tempo, chiude anche su Kalinic da pochi passi. Grande partita.
Toloi 7 - Meno traballante rispetto ad alcune uscite, riesce a francobollare Zaniolo che aveva saltato anche Gollini, evitando lo 0-1. Utile anche in altre due occasioni.
Kjaer 7 - Per metà tempo rischia il mal di testa, perché Dzeko è avversario scomodo. Prende un giallo e, paradossalmente, guadagna in fiducia, attaccandosi come carta moschicida agli avversari. Finisce bene.
Palomino 6 - Riesce a far ammonire Zaniolo ringhiandogli sulle caviglie, ma nel secondo tempo viene saltato di netto aprendo la porta all'avversario. È anche sfortunato, perché nel flipper con Kalinic rischia di dare un assist involontario.
Hateboer 6,5 - Due-tre discese interessanti nel primo tempo, ma manca quel qualcosa per creare il vantaggio. Come sfonda lui, però, anche Spinazzola riesce a ritagliarsi spazi. Nel secondo tempo è straripante a tratti, peccando in lucidità quando c'è da concludere.
Freuler 6,5 - Prestazione attenta, ma non sgargiante. In ripresa rispetto alle ultime prestazioni, ma ancora lontano dall'anno scorso. Però ha il grande merito dell'assist per l'1-0 di Zapata.
De Roon 7 - Le sue pagelle potrebbero sembrare tutte uguali, ma il suo ruolo è sempre quello: ringhia su chiunque gli capiti a tiro, cercando di rubare palloni. Poi però riesce anche a segnare, come gli capita spesso contro la Roma, all'Olimpico.
Castagne 6,5 - Sulla sinistra atalantina si gioca poco, perché la sfera gravita quasi sempre sull'altro versante, per ambo le squadre.
Malinovskyi 6,5 - Alter ego di Gomez, arretra molto e cerca il pallone per far partire l'azione con un tocco di classe. Difficile buttarlo giù, perde pochi palloni (dall'81' Gosens s.v.).
Gomez 6,5 - Folleggia, accelera, cerca il varco per i compagni. Il ruolo da playmaker di sinistra continua a calzargli a pennello. Ma lo toglie dal compito di segnare di più (dall'88' Pasalic 6,5 - In un minuto si regala l'assist per lo 0-2).
Ilicic 5,5 - Gioca da centravanti, anche se non è completamente il suo ruolo. Dà molta meno profondità rispetto a un nove classico, ma è comunque pericoloso, in potenza (dal 60' Zapata 8 - Appena tocca un pallone dentro l'area inchioda Pau Lopez con una bomba, di sinistro. Poi continua a puntare Smalling, con la sensazione di poter essere costantemente pericoloso).

Sezione: Il Pagellone / Data: Mer 25 Settembre 2019 alle 21:12
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print