LIVERPOOL-AJAX 1-0
Marcatori: 58’ Jones

LIVERPOOL
Kelleher 7 - Preferito a sorpresa ad Adrian, il portiere irlandese mostra buone qualità quando disinnesca una cannonata di Mazraoui diretta verso l’incrocio dei pali. Ottimo anche nella ripresa sempre sul terzino e su Huntelaar a ridosso del recupero, esordio da ricordare.

N. Wiliams 6.5 - Dopo le prestazioni complicate contro Atalanta e Brighton, il terzino se la cava meglio contro Neres, che lo punta spesso ma non riesce quasi mai a saltarlo. Ha il merito di servire l’assist per il gol di Jones.

Matip 6 - Buona gara in marcatura su Tadic. Attento e preciso in uscita palla al piede.

Fabinho 7 - Duro quando deve, soprattutto su Antony, il centrocampista brasiliano dimostra ancora una vola di essere una pedina preziosa disimpegnandosi bene nella difesa di Klopp. Sempre perfetto in fase di respinta, ha un gran senso della posizione.

Robertson 6.5 - Ha qualcosa da farsi perdonare dopo ingenuità dei minuti finali contro il Brighton. Il terzino scozzese marca bene Antony e si concede anche qualche scorribanda offensiva in cui sfiora il gol.

Jones 7 - Il più pimpante dei centrocampisti del Liverpool, sfiora il gol dopo pochi minuti impattando contro il palo con un destro preciso e potente, ma già in precedenza aveva scaldato i guantoni di Onana. Buon lavoro nelle due fasi, dà buone risposte a Klopp, segnando anche il suo primo gol in Champions League sfruttando la fesseria di Onana.

Henderson 6 - Dà equilibrio al reparto, seppure non si sbilanci né in un senso né nell’altro.

Wijnaldum 5.5 - Ancora una volta in ombra, il centrocampista olandese non sfrutta il dialogo con Robertson che sulla sinistra spinge molto, e si limita a giochicchiare nel mezzo.

Salah 5 - Non è al meglio e si vede. L’egiziano si vede pochissimo, sempre anticipato o chiuso da Tagliafico. Poca brillantezza e pochi spunti, è poco freddo anche davanti alla porta, gettando alle ortiche una golosa chance a tu per tu con Onana. Dall’89’ R. Williams sv

Mane 5.5 - Ben imbrigliato da Schuurs, che fa un ottimo lavoro in marcatura, tenta un paio di accelerate ma non riesce a sfondare. Poco lucido nelle ultime scelte, si prende anche un giallo evitabile per una sbracciata su Tagliafico.

Jota 5.5 - E’ il più in palla dei suoi, ma spesso si intestardisce tenendo troppo il pallone. Non sfrutta bene un paio di contropiedi, Klopp lo toglie a metà ripresa. Dal 68’ Firmino 6 - Sfiora il gol nel finale, con Onana (e il palo) che salvano l’Ajax.

AJAX
Onana 4 - Risponde subito presente contro Jones, viene salvato dal palo proprio sulla conclusione seguente del centrocampista. Commette però un’ingenuità che pesa tantissimo, regalando il gol dell’1-0 al Liverpool. Si riscatta parzialmente evitando il 2-0 di Firmino, ma il suo errore costa il risultato all’Ajax.

Mazraoui 7 - Con una cannonata da lontano e un buon inserimento sfiora il gol, salvato solo da un buon Kelleher. Bene in marcatura su Mane e Jota, è bravo anche nell’apporto offensivo. Dall’86’ Huntelaar 6 - Con una zuccata rischia di diventare l’eroe della serata, ma Kelleher salva.

Schuurs 6 - In Olanda l’hanno già designato come erede di De Ligt ma la strada è ancora lunga. Il classe ’99 marca alla grande Mane, dimostrando anche buona personalità nell’uscita palla a terra, ma commette anche qualche ingenuità che potrebbe costare cara all’Ajax come un retropassaggio scellerato che manda in porta Salah.

Blind 6 - Dà esperienza alla difesa, gioca una buona gara in marcatura sulle punte del Liverpool. Dall’89’ Martinez sv

Tagliafico 6 - Salah non è la furia a cui siamo abituati, per cui il suo lavoro è molto più semplice. Buoni spunti e qualche cross interessante, gara positiva.

Alvarez 5 - Un fantasma, non si vede praticamente mai. Viene sostituito quando Ten Hag prova a pareggiare. Dal 69’ Labyad 5.5 - Non incide.

Klassen 7 - Il migliore dell’Ajax, ottimo in entrambe le fasi. É l’uomo più pericoloso dei lancieri, sfiora due volte il gol e annulla Wijnaldum.

Gravenberch 5.5 - Gara sottotono per il talentino olandese, che si vede poco e fa tanta confusione con il pallone tra i piedi. Un destro alto e poco altro nella sua gara.

Antony 5 - Come Gravenberch, il talentino brasiliano stecca contro Robertson e compagni, impattando sempre contro il difensore scozzese e sparendo poco a poco dalla gara.

Tadic 5.5 - Elegante palla al piede, oggi viene poco supportato dai compagni, che non lo mettono mai in posizione favorevole. Lotta tanto ma non riesce a creare nulla.

Neres 6 - Il più brillante dei tre davanti, mette un paio di cross interessanti in mezzo, ma l’assenza di un vero numero nove è un handicap per i lancieri. Esce per infortunio. Dall’81’ Traore sv

Sezione: Il Pagellone / Data: Mar 01 dicembre 2020 alle 23:16
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print