La 4ª giornata del girone unico del Campionato Primavera 1 registra ben quattro partite rinviate a data da destinarsi a causa dell'emergenza epidemiologica legata al COVID-19.

La prima, in ordine di tempo, è stata Ascoli-Juventus poiché i marchigiani, dopo essere stati colpiti da casi di positività nel Settore Giovanile, hanno deciso di sospendere, a tempo indeterminato, le attività del loro vivaio. Stesse identiche problematiche per l'Empoli che, vista la positività di due elementi facenti parte del "gruppo squadra", non è partito per la trasferta di Genova contro la Samp. Un elemento positivo, purtroppo, anche per il Torino, che, alle 13:00, avrebbe dovuto ospitare il Milan a Volpiano. Infine, per rimpolpare le rispettive prime squadre falcidiate da casi di Coronavirus, è stata rinviata la partita tra Inter e Genoa.

Scenderà in campo, invece, la Fiorentina di Alberto Aquilani, detentrice della Coppa Italia di categoria, che, nell'anticipo delle 10:00, farà gli onori di casa al Cagliari di Alessandro Agostini prima che, alle 12:00, vada in scena il big match di giornata tra la Roma, capolista a punteggio pieno insieme al Sassuolo, ed i campioni in carica dell'Atalanta. Chiude la scarna programmazione di questo turno il derby emiliano tra Bologna e SPAL, entrambe a 5 punti come la Lazio di Leonardo Menichini che, domani, faranno visita ai neroverdi di Emiliano Bigica precedentemente citati.

Campionato Primavera 1 TIM 2020/2021

Girone unico

4ª giornata

Sabato 17 Ottobre 2020
10:00 - Fiorentina-Cagliari
12:00 - Roma-Atalanta

Domenica 18 Ottobre 2020
11:00 - Sassuolo-Lazio

Lunedì 19 Ottobre 2020
15:00 - Bologna-SPAL

Rinviate a data da destinarsi
Ascoli Calcio 1898 FC vs Juventus FC
FC Internazionale vs Genoa CFC
UC Sampdoria vs Empoli FC
Torino FC vs AC Milan

Classifica: Roma 9, Sassuolo 9, Juventus 7, Inter 6, Bologna 5, Lazio 5, SPAL 5, Genoa 4, Atalanta 4, Empoli 3, Fiorentina 3, Milan 3, Cagliari 1, Torino 1, Sampdoria 1, Ascoli 0.

Sezione: Primavera 1 TIM / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 10:27
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print