Roberto Piccoli è il grande protagonista della prima storico punto dell'Atalanta in Youth League: la formazione di Brambilla, dopo l'esordio in Croazia, con sconfitta, sogna a lungo il successo grazie alla doppietta del giovane attaccante classe 2001, ma viene raggiunta a tempo abbondantemente scaduto. Due a due il finale della sfida giocata a Zingonia, con entrambe le reti siglate da Piccoli.

La beffa arriva soltanto nel finale con un gran gol di Abdulaiev. Un tiro dalla distanza infrange i sogni dell'Atalanta, ad un passo dal primo successo in Youth League. Dopo aver dominato nel secondo tempo, i nerazzurri non sono riusciti a chiudere il match e nel finale hanno subito un pareggio inaspettato da parte dello Shakhtar. Arriva comunque un punto nella seconda uscita stagione europea per la squadra di mister Brambilla, ora però bisognerà analizzare al meglio questo pareggio per poter cancellare la delusione e ripartire sin da subito.

PRIMO TEMPO - Ritmi subito alti nella prima frazione di gioco, l'Atalanta si rende subito pericolosa su calcio d'angolo. Il primo squillo dello Shakhtar arriva intorno al decimo minuto, Sikan trova una gran conclusione su calcio di punizione ma Gelmi devia in corner. Al 18' l'Atalanta risponde presente con Okoli: il numero 5, sugli sviluppi di un corner, prova la deviazione di testa. Palla a lato, 1-1 nel conto delle occasioni da gol.

Al 24' Atalanta ancora pericolosa da calcio d'angolo: Gyabuaa si coordina bene e calcia di prima intenzione, pallone che termina sul fondo. Un minuto dopo Da Riva commette fallo in area di rigore e concede un tiro dagli undici metri alla compagine ucraina: Mudryk anziché calciare passa il pallone a Sudakov, che segna con Gelmi già a terra. Al 32' arriva la reazione dei nerazzurri: Traore, su calcio di punizione, colpisce il palo esterno. Allo scadere l'Atalanta trova il pari con un gran colpo di testa di Piccoli. Si va negli spogliatoi sull'1-1.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa l'Atalanta prova a spingere sin dai primi minuti, ma non ci sono spazi. Al 61' buona azione di squadra da parte dei nerazzurri, ma la conclusione di Gyabuaa viene respinta da Trubin. Al 67' la squadra di casa crea ancora pericoli sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma nella ripresa la porta sembra essere stregata. Al 71' Piccoli riesce però a scardinare la difesa ucraina: passaggio rasoterra sul secondo palo di Traore, con il numero 9 abile a ribadire in rete. I nerazzurri continuano ad essere pericolosi con Traore, che in campo aperto diventa imprendibile. Nel finale arriva il pareggio in pieno recupero di Abdulaiev, con un gran tiro dalla distanza. Nulla da fare per i nerazzurri, che conquistano soltanto un punto.

IL TABELLINO

ATALANTA-SHAKHTAR DONETSK 2-2 (1-1 primo tempo)

Marcatori: 25' Sudakov (S), 45',71' Piccoli (A), 94' Abdulaiev (S)

Atalanta (4-3-3): Gelmi; Ghislandi, Okoli, Guth, Ruggeri; Gyabuaa, Da Riva, Cortinovis (dal 79' Panada); Traore, Piccoli, Cambiaghi. Allenatore: Massimo Brambilla

FC Shakhtar Donetsk (4-3-3): Trubin; Kozik, Muravskyi,Yakuba, Drambayev; Bondarenko, Kryskiv, Sudakov; Ehbudzhuo, Sikan, Mudryk (dal 52' Ocheretko). Allenatore: Andres Carrasco

Sezione: Primavera 1 TIM / Data: Mar 1 Ottobre 2019 alle 15:02
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print